Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Napoli-sit-in-disarmiamo-Napoli-bimba-4-anni-ferita-gravemente-Noemi-5903db8c-b158-4ec6-8da1-e6f00daac062.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Allarme violenza

DisarmiAmo Napoli, sit-in contro la camorra e protesta dopo il ferimento della bimba di 4 anni

Centinaia di persone in piazza per dire 'No' alla camorra ed alla violenza. Le condizioni di Noemi, la bimba di 4 anni colpita durante la sparatoria, sono sempre molto gravi 

Condividi
di Tiziana Di Giovannandrea Noemi, 4 anni, venerdì pomeriggio a Napoli, è stata coinvolta in una sparatoria in pieno centro cittadino mentre era insieme alla nonna. Il colpo d'arma da fuoco, che le ha perforato i polmoni, l'ha ridotta in gravissime condizioni.

Per dire 'No' alla violenza, combattere e reagire alla camorra, in mattinata, centinaia di persone sono scese in piazza. La manifestazione 'DisarmiAmo Napoli', è partita da Piazza Nazionale, luogo della sparatoria di venerdì scorso, nella quale sono rimaste ferite tre persone tra cui la bimba. Il sit-in è stato organizzato dalla rete 'Un popolo in cammino' e vi hanno partecipato diversi familiari di vittime innocenti di camorra.

Alla manifestazione hanno aderito e partecipato sia la vittima, ancora minorenne, di una baby gang in via Foria nel dicembre 2017 che il figlio di un boss camorrista. Il ragazzo si è dissociato dall'organizzazione criminosa e ha rivolto un appello agli altri figli di camorristi affinché si dissocino e si costruiscano una vita diversa.

Nell'agguato di Piazza Nazionale gli spari erano diretti contro Salvatore Nurcaro, un pregiudicato 31enne, che si trova in gravi condizioni presso l'ospedale Loreto Mare dopo essere stato raggiunto al torace da più proiettili. Proiettili che hanno raggiunto anche Noemi e la nonna ferita ad un gluteo.

L'operazione chirurgica a cui è stata sottoposta la bimba, per estrarre il proiettile conficcato nella scapola destra, è riuscita ma "le sue condizioni cliniche permangono estremamente gravi e la prognosi riservata", hanno spiegato i medici dell'Ospedale Pediatrico Santobono, dove la piccola è ricoverata, "sedata e collegata al ventilatore meccanico". 

Il presidente della Camera, Roberto Fico, ha fatto visita ai familiari in ospedale, dove ha incontrato i sanitari. Anche il ministro della Salute, Giulia Grillo, con un messaggio si è stretta "alla famiglia e al personale del Santobono che sta lavorando con grande professionalità, passione e senza sosta per salvarle la vita".


Uno striscione per Noemi è apparso sugli spalti dello stadio San Paolo durante la partita Napoli-Cagliari. 


 
Condividi