Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Nato-apre-le-porte-a-Montenegro-Russia-Reagiremo-d2c49e15-a4a2-41b1-b816-8789d63b970b.html | rainews/media/ | (none)
MONDO

Oggi l'ufficializzazione dell'invito

La Nato apre le porte al Montenegro. La Russia: "Reagiremo"

Dopo la Croazia e l'Albania, entrati nel 2009, il Montenegro sarà infatti il terzo stato dei Balcani Occidentali ad aderire all'Alleanza Atlantica. Gentiloni: "Montenegro in Nato non è decisione contro qualcuno" 

Min. Esteri del Montenegro Luksic con il Segr. della Nato Stoltenberg (AP Photo)
Condividi
La Nato conferma di voler aprire le porte al Montenegro - l'ufficializzazione dell'invito è arrivata stamattina - e la Russia non tarda a rispondere assicurando che reagirà. Il portavoce di Putin, Dmitri Peskov fa sapere che "la continua espansione della Nato verso est, di certo, non può che portare ad azioni di risposta da parte russa" per motivi di sicurezza. 

Dopo la Croazia e l'Albania, entrati nel 2009, il Montenegro sarà infatti il terzo stato dei Balcani Occidentali ad aderire all'Alleanza Atlantica. Sui tempi del processo di adesione, il segretario generale ha indicato di attendersi che si possano concludere "all'inizio" del 2017 poi - ha detto - "ci sarà la procedura di ratificazione nei 28 parlamenti" che l'ultima volta ha "richiesto circa un anno". 

Russia: a rischio cooperazione tecnico militare con Nato
Il presidente della Commissione Difesa del Senato russo, Viktor Ozerov, aggiunge che l'eventuale ingresso del Paese nell'Alleanza Atlantica renderebbe "impossibili molti programmi che prima erano realizzati con la Russia, anche di cooperazione tecnico-militare", aggiungendo che "il Montenegro oggi diventa per la Russia un paese che è un membro potenziale della minaccia alla sua sicurezza". 

Premier Djukanovic: "Giornata storica"  
Il premier montenegrino Milo Djukanovic ha parlato oggi di "giornata storica" per il suo paese dopo l'invito della Nato ad aderire all'alleanza. "È il giorno più importante per il Montenegro dopo il referendum del 2006 per l'indipendenza", ha aggiunto il premier.

Il ministro degli Esteri Luksic: "Ingresso Nato avrà impatto su vicini"
L'ingresso nella Nato del Montenegro "cambia i giochi" per il paese spingendolo ulteriormente sulla via della democratizzazione ed è "un passo importante per la stabilità dei Balcani". Lo ha detto il ministro degli Esteri Igor Luksic, affermando che l'invito al negoziato per l'accesso del suo paese all'Alleanza Atlantica, più volte criticato da Mosca, avrà "un impatto sui tutti i paesi vicini, sia quelli che aspirano ad entrare nella Nato, sia quelli che ancora esitano".  

Gentiloni: "Montenegro in Nato non è decisione contro qualcuno"
"Oggi è una giornata simbolicamente importante per la Nato perché si aggiunge all'Alleanza un 29/o membro. Questa non è una decisione contro qualcuno ma per rafforzare la sicurezza sia nella zona dei Balcani sia in quella dell'Adriatico, che interessa direttamente il nostro paese" ha detto il ministro degli esteri, Paolo Gentiloni, commentando l'ufficializzazione dell'invito al Montenegro ai negoziati per l'ingresso nell'Alleanza Atlantica.
Condividi