SPORT

Italia

Nazionale di calcio. Le convocazioni di Ventura con 4 novità e ritorno Gabbiadini. Non c'è Marchisio

Prima per Meret, Spinazzola, D'Ambrosio e Verdi

Condividi
Quattro volti nuovi e il 'rinato' Manolo Gabbiadini: sono queste le novità di Giampiero Ventura per il doppio impegno della nazionale contro Albania (il 24 marzo a Palermo, match valido per le qualificazioni mondiali) e Olanda (amichevole ad Amsterdam il 28). Si tratta del portiere della Spal Alex Meret, dei difensori di Atalanta e Inter, Leonardo Spinazzola e Danilo D'Ambrosio e dell'esterno del Bologna, Simone Verdi.

Tra i 27 convocati (3 portieri, 10 difensori, 4 centrocampisti, 6 esterni e 4 attaccanti) spicca anche il nome di Manolo Gabbiadini, tornato in auge al Southampton dopo l'anonima stagione a Napoli. Di proprietà dell'Udinese e in questa stagione in forza alla Spal, il 20enne Meret era già stato chiamato per lo stage di febbraio e adesso, complice, l'infortunio di Marchetti, Ventura ha pensato bene di fargli fare esperienza di gruppo. Così come Spinazzola, protagonista di un'eccellente stagione con l'Atalanta, chiamato al posto del lungodegente Florenzi. Restano fuori per scelta tecnica Claudio Marchisio e Stephan El Shaarawy, così come l'infortunato Giorgio Chiellini.

Il doppio appuntamento del 24 e 28 marzo avrà ovviamente valenze diverse: se contro la nazionale di De Biasi sarà imperativo vincere per consolidare la posizione in classifica prima di giocarsi la leadership con la Spagna a settembre, ad Amsterdam contro gli Orange è probabile che Ventura, sempre molto attento alle novità che il campionato offre (e come gli stage dedicati alle nuove leve insegnano), voglia lanciare qualche faccia nuova.

In difesa spazio come sempre alla cerniera bianconera Barzagli, Bonucci e Rugani, a cui si aggiungono Romagnoli, Astori e ben 5 terzini (Darmian, D'Ambrosio, De Sciglio, Spinazzola e Zappacosta), a scapito di un esterno d'attacco.

A centrocampo il veterano De Rossi, farà da chioccia a Gagliardini, Parolo e Verratti, quest'ultimo tra i più attesi dal doppio appuntamento europeo dopo debacle in Champions League con il suo Psg.

In avanti il ct ha fatto scelte quasi tutte scontate: tra gli esterni sono confermatissimi Bernardeschi (però in forse per un problema fisico che sarà valutato a Coverciano), Candreva, Insigne e Sansone, a cui all'ultim'ora sono stati aggregati anche Politano del Sassuolo e dell'esordiente Simone Verdi del Bologna (mentre El Shaarawy dovrà ancora aspettare), così come davanti non si prescinde dalla coppia gol Belotti-Immobile, con Eder di rincalzo e il redivivo Manolo Gabbiadini, protagonista di un inizio d'anno con i botti in Premier League e soprattutto con un ritrovato fiuto del gol (4 reti e una doppietta nella finale di Coppa di Lega contro il Manchester United) che certo non dispiaceranno a Gian Piero Ventura, anche per studiare eventuali alternative nel reparto d'attacco.

Raduno a Coverciano domani sera subito dopo il turno di campionato, partenza per Palermo nel pomeriggio del 23 marzo. 
Condividi