Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Nei-26-capoluoghi-di-provincia-il-PD-perde-consensi-a-favore-di-centrodestra-liste-civiche-e-M5S-dddea06c-74ab-4324-a248-59b9a2cd493e.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

Il confronto con le precedenti elezioni

Nei 26 capoluoghi di provincia il PD perde consensi a favore di centrodestra, liste civiche e M5S

Condividi

 
Complessivamente le comunali 2016 nei comuni capoluogo di provincia assegnano 10 sindaci al centrodestra; 9 sindaci al centrosinistra; 3 sindaci al Movimento 5 Stelle; 3 sindaci alle liste civiche; 1 sindaco alla sinistra. Nelle precedenti elezioni il centrosinistra ebbe 21 sindaci; il centrodestra 4; la sinistra 1; il movimento 5 Stelle nessuno.
 
Il Pd perde la metà dei sindaci, ma tiene Milano, Bologna e Cagliari. Il centrodestra riprende quota a Trieste e conquista 10 sindaci nei comuni capoluogo di provincia.  A Benevento rispunta Mastella, sostenuto dal centrodestra.
 
Nei ballottaggi 2016 ha votato solo la metà degli aventi diritto (50,52% contro il 59,94% del primo turno).
 
Il centrodestra ottiene i sindaci di Trieste, Cosenza, Isernia, Crotone, Pordenone, Novara, Grosseto, Savona, Olbia, Benevento.
 
Il centrosinistra ottiene i sindaci di Milano, Bologna, Cagliari, Salerno, Rimini, Caserta, Bolzano, Varese, Ravenna.
 
Il Movimento 5 Stelle ottiene i sindaci di Roma, Torino e Carbonia.
 
La sinistra di De Magistris mantiene il sindaco di Napoli.
 
Le liste civiche ottengono i sindaci di Latina, Brindisi e Villacidro.
 
Nelle precedenti elezioni il centrosinistra aveva vinto a Roma, Milano, Torino, Bologna, Cagliari, Trieste, Crotone, Benevento, Salerno, Ravenna, Rimini, Pordenone, Savona, Isernia, Novara, Brindisi, Carbonia, Olbia, Villacidro, Grosseto, Bolzano. Il centrodestra aveva vinto a Cosenza, Caserta, Latina, Varese.
 
Nel centrodestra Salvini esulta per le difficolta' del Governo: "I cittadini non credono più in Renzi". Ma il risultato di Milano "fa male" alla Lega, che perde anche Varese. A nord di Roma il centrodestra strappa comunque al centrosinistra Trieste, Pordenone, Savona, Novara e Grosseto.
 
Anche Paolo Romani, capogruppo al Senato di Forza Italia, sottolinea: "Questi ballottaggi sono un disastro vero per Renzi, che arriva al referendum con l'affanno. Se dovesse perderlo, come credo probabile, tutto tornerà a zero e noi valuteremo cosa fare".
 
A Cagliari Massimo Zedda, sostenuto da Sel, Pd, Partito sardo d'azione, comunisti, Centro democratico e civiche, era stato rieletto al primo turno.
 
Torna alla ribalta Clemente Mastella. L'ex Guardasigilli del Governo Prodi viene eletto al ballottaggio sindaco di Benevento, sostenuto da liste civiche, Fi e Udc. Mastella era già stato sindaco di Ceppaloni.
 
Sconfitta del Pd al secondo turno delle amministrative in Toscana: su cinque Comuni finiti al ballottaggio, i democratici hanno inanellato ben cinque sconfitte. Nell'unico capoluogo di provincia al voto, a Grosseto, trionfo del centrodestra con Antonfrancesco Vivarelli Colonna (55,3%) che batte Lorenzo Mascagni del Pd (44,7%). 
Condividi