MONDO

Attacco in un villaggio nel Nord-est del Paese

Boko Haram uccide 50 persone in Nigeria

I miliziani islamisti hanno sgozzatto gli abitanti del villaggio di Doron Baga, una località abitata soprattutto da agricoltori

Boko Haram (immagine d'archivio - La Presse)
Condividi
Una vera e propria carneficina quella compiuta dagli integralisti islamici Boko Haram nel nord-est della Nigeria, vicino al confine con il Ciad: nel remoto villaggio Doron Baga ci sono state ieri oltre 50 vittime. Lo riferisce la tv al-Jazira ricordando che solo pochi giorni fa erano stati massacrati 45 abitanti di un povero villaggio, Azaya Kura.
  
Solo oggi - spiega la tv - si è avuto notizia di quest'ultima strage a causa delle difficoltà dei collegamenti. Le oltre 50 vittime sono state sgozzate o falciate da raffiche di Kalashnikov.

Doron Baga è una località abitata soprattutto da agricoltori, già attaccata in passato dai miliziani fondamentalisti che qui lo scorso agosto hanno ferocemente combattuto contro i militari inviati dal governo centrale di Abuja. Molti abitanti erano fuggiti abbandonando tutto ma altri erano rimasti.    

Il copione di quest'ultimo massacro è stato simile a quello di altri sanguinosi raid. I miliziani sono piombati sul villaggio a bordo di motociclette sparando contro qualunque cosa si muovesse. Hanno sgozzato chi non era riuscito a fuggire o era ferito, incendiato case e rubato generi di prima necessità e viveri e poi sono spariti nella giungla. 
Condividi