Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Nikki-Haley-lascia-il-posto-di-ambasciatrice-Usa-a-Onu.-Ma-non-corro-per-la-Casa-Bianca-4ba0e2ce-4edc-4746-8016-8919a7bd184a.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Palazzo di Vetro

Nikki Haley lascia il posto di ambasciatrice Usa all'Onu. "Ma non corro per la Casa Bianca"

Trump ha accettato le dimissioni con rammarico: "Lei molto speciale per me". Haley resterà sino a fine anno, in 2-3 settimane il nome del successore

Condividi
Nikki Haley si è dimessa dalla carica di ambasciatrice degli Stati Uniti al Palazzo di Vetro. Ma fa sapere che non correrà per la Casa Bianca nel 2020 e che farà campagna per Donald Trump.

Haley ha incontrato i giornalisti nello Studio Ovale, alla Casa Bianca, insieme a Trump. Ha detto che è stato un "onore" servire come ambasciatrice statunitense alle Nazioni Unite e ha dichiarato, spiegando le sue dimissioni, di non avere intenzione di candidarsi per le elezioni presidenziali del 2020, per le quali sosterrà la rielezione del presidente. La notizia delle sue dimissioni era circolata poco prima sui media americani. Lascerà a fine anno.

Trump si rammarica per le dimissioni
Trump ha accettato con rammarico le dimissioni e ha detto di augurarsi che Haley possa tornare a lavorare nell'amministrazione in un ruolo differente. L'ambasciatrice, che alle primarie repubblicane aveva dato il suo appoggio a due rivali di Trump, ovvero i senatori Marco Rubio e Ted Cruz, si è poi dimostrata allineata al presidente su molte questioni. Trump ha detto che discuterà del successore di Haley con la stessa ambasciatrice e altri funzionari e che prenderà una decisione in 2-3 settimane.

Trump: lei molto speciale per me 
Donald Trump ha sottolineato che Haley è molto speciale per lui. In un incontro nello Studio Ovale, l'ha chiamata fantastica e ha dichiarato di odiare l'idea di perderla come rappresentante al Palazzo di Vetro. "Sarebbe stato meglio che non fosse successo", ha aggiunto il presidente. 

Cbs: Haley aveva deciso di lasciare già 6 mesi fa 
Nikki Haley aveva già detto sei mesi fa al presidente americano che voleva prendersi una pausa: il lavoro da ambasciatore all'Onu era ancora piuù duro che fare il governatore della South Carolina, gli aveva spiegato. Lo riferisce il corrispondente alla Casa Bianca della Cbs, Mark Knoller, riportando le parole di Trump. 
Condividi