TENDENZE

Regole

No ai baci e al tirare lo sciacquone di notte: i divieti più strani

Dal divieto di indossare zoccoli e scarpe rumorose a Capri, a quello di usare lo sciacquone di notte in Svizzera, fino a quello di morire nel Parlamento britannico

Condividi
Paese che vai, regole che trovi, e il motore di ricerca di voli e hotel Jetcost ha selezionato quelle più curiose del mondo che è bene conoscere per non rovinarsi una vacanza.

In Svizzera è proibito tirare la catena del wc dopo le 22 e, per gli uomini, urinare in piedi di notte: il rumore potrebbe infastidire il vicinato.

A Singapore, uno dei paesi più puliti al mondo, per risparmiare sulla pulizia delle strade dal `92 si è deciso di vietare la vendita e il consumo di gomme da masticare. Dal 2004 sono concesse solo a chi ha una particolare prescrizione.

A Dubai, invece, le coppie devono fare attenzione, baciarsi in pubblico è illegale e non si addice ai rigidi standard morali locali. Vietato anche tenersi per mano, bere alcolici in pubblico e ubriacarsi, ballare per strada, assumere droghe, giurare o lanciare una maledizione e sputare.

Tra i divieti più strambi, c`è quello di cantare "My Way" di Frank Sinatra nelle Filippine, dove sono maniaci del karaoke. Canzone messa al bando perché ritenuta connessa a una serie di omicidi.

In Burundi, invece, se durante la guerra civile si usava correre in gruppo per allentare la tensione e proteggersi dagli attacchi delle milizie, dal 2014 il presidente Pierre Nkurunziza lo ha proibito, sostenendo che un tempo quell`attività era una copertura per progettare attività sovversive contro il governo.

In Turkmenistan, altra stranezza, dal 2005 il governo ha proibito agli artisti di esibirsi in playback durante spettacoli tv ed eventi culturali per "preservare la cultura autentica del Paese".

E negli Stati Uniti dal `38 sono vietati cibi che contengono giocattoli, quindi no alle uova Kinder con sorpresa all`interno che potrebbero essere ingerite dai bambini.

Per Jetcost, anche importare i famosi cioccolatini nel Paese può valere una multa di 2.500 dollari.

In Cina, invece, sono proibiti film come "Terminator" o "Ritorno al futuro" in cui ci sono viaggi nel tempo. Il partito comunista cinese sostiene che "riscrivono la storia e vanno contro il rispetto della tradizione".

Mentre in Corea del Nord da pochi mesi c`è il divieto di indossare jeans e avere piercing, una nuova misura restrittiva contro le mode occidentali voluta da Kim Jong-un.

Curiosa anche la legge britannica che vieta di morire in Parlamento, perché ha lo status di Palazzo della famiglia reale, quindi una persona deceduta al suo interno avrebbe diritto a un funerale di Stato.

Anche in Italia, però, non mancano le stranezze. Oltre a Capri con le sue legge contro le scarpe rumorose, a Eraclea sono vietati i castelli di sabbia sulla spiaggia, e ad Eboli i baci in auto che potrebbero distrarre il guidatore.
Condividi