Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Norvegia-cavallerizza-cucina-e-mangia-il-proprio-cavallo-cd5340e1-83bd-40f9-af4e-1f5ab404c3f7.html | rainews/live/ | true
MONDO

Norvegia, cavallerizza cucina e mangia il proprio cavallo

Condividi

La 18 enne Pia Olden, residente a Bjugn, nella provincia norvegese di Trøndelag, e appassionata di equitazione, ha cucinato e mangiato il proprio cavallo Drifting speed, postando le foto del piatto sui social.

Di mestiere fa l'apprendista cuoca e, secondo lei, ha fatto una scelta giusta. Il cavallo ha avuto un infortunio con conseguenze irreversibili e si è dovuto abbatterlo. È stata la stessa padrona a condurre il cavallo al macello, piangendo, secondo la sua stessa ammissione. Poiché al cavallo, anche se da corsa e non da macello,  sono state somministrate poche medicine, la sua carne è stata ritenuta adatta per il consumo umano. Così Pia, anziché scavare una fossa e "sprecare tanta carne di ottima qualità", ha deciso di cucinare il cavallo.

Il consumo di carne di cavallo è stato a lungo un taboo in Norvegia. A causa di rapporti affettivi speciali tra cavallo ed essere umano, nella mentalità collettiva la carne di cavallo veniva considerata non-commestibile. Una ricercatrice norvegese, Annechen Bahr Bugge, ha però lodato il gesto della 18enne, considerandolo "innovativo": secondo la ricercatrice, nell’era della dieta sostenibile Pia ha compiuto un gran passo, preferendo trasformare il cavallo in cibo, anziché disperderlo nella terra.

Condividi