Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Notte-di-guerriglia-a-Tolosa-dopo-il-fermo-di-una-donna-velata-e427f76b-8a59-4a00-b8bf-b92fc7819e72.html | rainews/media/ | (none)
MONDO

Scontri iniziati domenica

Notte di guerriglia a Tolosa dopo il fermo di una donna velata

Nella città francese gruppi organizzati si sono opposti alla polizia, arrestate 18 persone e bruciate 24 auto, le violenze proseguono da due giorni

Condividi
Diciotto persone sono state arrestate a seguito degli scontri scoppiati questa notte nel distretto di Mirail a Tolosa, dopo le violenze che si erano già registrate domenica: lo ha annunciato la prefettura dell'Occitania, precisando che 24 auto sono state date alle fiamme. Le proteste violente fanno seguito alla tensione che è montata domenica pomeriggio, dopo il fermo di una donna con il velo che si era rifiutata di sottoporsi ai controlli di polizia. La donna, secondo una fonte giudiziaria, è detenuta per ribellione e oltraggio ad autorità pubblica.

"La polizia è stata impegnata tutta stanotte ed ha compiuto 18 arresti per atti di violenza, distruzione di proprietà con il fuoco e oltraggio", ha riferito questa mattina il prefetto Pascal Mailhos. I distretti di Reynerie e Bellefontaine, entrambi classificati come zona di sicurezza prioritaria (Zsp) e situati nel Grand Mirail, sono stati il teatro degli scontri tra gruppi di giovani e forze dell'ordine.





I tafferugli sono iniziati alle 20:40 di ieri alla Reynerie. La polizia sarebbe stata fatta oggetto di colpi di mortaio da parte di gruppi organizzati, composti da 30-40 persone ciascuno. La polizia ha risposto con gas lacrimogeni. Un elicottero della gendarmeria nazionale è arrivato sul posto per assistere gli uomini sul terreno.
Condividi