Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Obama-Hillary-la-piu-qualificata-pronto-a-passare-il-testimone-593b9726-170b-4031-a031-8f0c3a99416e.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Presidenziali Usa 2016

Obama: Hillary la più qualificata, pronto a passare il testimone

Il presidente sul palco della convention dei Democratici

Condividi
Prossimo presidente degli Stati Uniti e prossimo comandante in capo. Barack Obama non ha dubbi sulle qualità di Hillary Clinton e nel discorso alla convention di Filadelfia, rivolto agli elettori, dice: "Se siete preoccupati su chi terrà al sicuro voi e la vostra famiglia in un mondo pericoloso, bene, la scelta è più che chiara". "Hillary Clinton - scandisce - è rispettaro nel mondo non solo dai leader, ma anche dalla gente. Ha lavorato strettamente con i nostri team di intelligence, i nostri diplomatici, i nostri miliari. E ha capacità di giudizio, esperienza e carattere per affrontare la minaccia del terrorismo".

"Per lei - sottolinea, in un riferimento al suo mandato come segretario di Stato nella prima amministrazione Obama - non c'è nulla di nuovo. Le nostre truppe hanno martellato l'Is senza tregua, eliminando i loro leader, riprendendo il territorio. So che Hillary non mollerà fino a quando l'Is non sarà distrutto. Finirà il lavoro e lo farà senza ricorrere alla tortura o impedendo a intere religioni di entrare nel nostro Paese. E' adatta a essere il prossimo comandante in capo".

"Stanotte - ha continuato Obama tra gli applausi, ricordando quanto fatto negli otto anni della sua presidenza - vi chiedo di fare per Hillary Clinton quello che avete fatto per me. Vi chiedo di sostenere lei nello stesso modo in cui avete sostenuto me. Poiché voi siete quelli di cui parlavo 12 anni fa, quando parlavo di speranza, siete voi che avete alimentato la mia fede ostinata nel nostro futuro, anche quando le difficoltà erano grandi, anche quando la strada era lunga. La speranza davanti alle difficoltà, la speranza davanti all'incertezza, l'audacia della speranza".

"America - ha concluso - hai giustificato quella speranza in questi otto anni. E adesso sono pronto a passare il testimone e di fare la mia parte come privato cittadino. Quest'anno, in questa elezione, vi chiedo di unirmi a me, di respingere il cinismo, la paura, di evocare quello che c'è di meglio in noi: di eleggere Hillary Clinton prossimo presidente degli Stati Uniti e mostrare al mondo che crediamo ancora nella promessa di questa grande nazione".
Condividi