Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Obama-pronto-a-raid-aerei-sulla-Siria-c9e22d29-f0a8-4a5b-98f8-772e2ce876c6.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Medio Oriente

Obama pronto a raid aerei in Siria

Il Washington Post riferisce che il presidente Usa ritiene di non aver bisogno dell'ok del Congresso per bombardare l'area. Atteso per domani un discorso alla nazione

Barack Obama (La Presse)
Condividi
Il presidente americano Barack Obama sarebbe pronto ad autorizzare bombardamenti aerei in Siria come parte di una più vasta campagna per sconfiggere i jihadisti dell'Isis.

Lo scrive il Washington Post, sottolineando come il presidente Usa non ritenga di aver bisogno dell'ok del Congresso.

Bombardamenti in Medio Oriente
In Iraq gli Usa compiono raid aerei contro l'Isis dallo scorso 8 agosto, ma Obama avrebbe cominciato a riflettere più concretamente sulla possibilità di estendere questi attacchi alla Siria dopo la decapitazione dei due giornalisti Usa James Foley e Steven Sotloff.

Le indiscrezioni
In una cena privata che si è tenuta lunedì sera con esperti di politica estera, Obama avrebbe sottolineato l'importanza di guardare lo Stato islamico come un'organizzazione unica e non come due gruppi separati da un confine.

"Il presidente crede che si tratti di una priorità di sicurezza nazionale", ha detto il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest, riferendosi alla lotta contro l'Isis.

Il nuovo piano
Mercoledì alle 21 (le 2 di notte in Italia) Obama terrà un discorso alla nazione in cui annuncerà un nuovo piano contro lo Stato islamico. In vista di questo appuntamento, il presidente Usa ha incontrato nello Studio Ovale i leader del Congresso proprio per discutere delle opzioni sul tavolo e per trovare appoggio al suo piano.
Condividi