Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Olimpiadi-Renzi-attacca-il-M5S-Dicono-no-per-rifarsi-una-verginita-ab57372c-e423-483e-8ff3-dd966d5f2ab1.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Roma 2024

Olimpiadi, Renzi attacca il M5S: "Dicono no per rifarsi una verginità"

Il premier reagisce al preannunciato no della sindaca di Roma, Raggi, alla candidatura della Capitale per i Giochi del 2024. "Si tagliano le gambe al futuro della città"

Condividi
Il preannunciato no della sindaca Virginia Raggi alle Olimpiadi a Roma nel 2024 provoca la reazione di Matteo Renzi. "Chi dice di no magari per questioni interne, per rifarsi una verginità nel dibattito di Roma, a me sembra triste per Roma e per l'Italia. Decideranno loro, hanno vinto loro, ma non si può dire di no perché si ha paura del futuro", dice il premier parlando a Firenze alla festa dell'Unità. "Comunque sta a loro, ma io penso che chi dice di no ai grandi eventi dovrebbe spiegare il perché. Se qualcuno ruba bisogna arrestare il ladro e non fermare il Paese".

Se Raggi non firma Roma si taglia le gambe
"Roma ha una chance, noi siamo in pole position. Se Raggi firma il documento della candidatura di Roma la città ha una occasione straordinaria di mostrare il suo volto", afferma Renzi. "Sarebbe un'occasione da non perdere, spero prevalga il buonsenso, che si abbia la forza e il coraggio", ma se Raggi "non firma Roma si taglia le gambe perché c'è anche bisogno del futuro".

Pronti a dare una mano a Virginia Raggi
"A Virginia Raggi dico che siamo pronti a dare una mano", aggiunge il premier. "Non faccio nomi e cognomi, ma c'è una parte dell'Italia che gode nel raccontare quello che non va, i problemi, e quando tocca a loro risolverli... . Io non nego che le difficoltà ci siano ma la differenza è che io voglio superarle. Quando vedo le difficoltà di Roma non sono contento".
 
Condividi