Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Omicidio-Yara-Gambirasio-Ris-Le-sferette-sul-corpo-della-ragazza-vengono-dal-furgone-di-Bossetti-c008c131-afb3-475b-8955-936c03679c46.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Continua il processo a carico di Massimo Bossetti

Omicidio Yara Gambirasio, Ris: "Le sferette sul corpo della ragazza vengono dal furgone di Bossetti"

La conferma si aggiunge a quelle della "compatibilità" tra i leggings e le fibre dei sedili del furgone, e le macchie di ruggine

Condividi
Bergamo Continua il processo a Bergamo per la morte di Yara Gambirasio. Oggi ha deposto per la seconda volta il comandante dei Ris di Parma Giampietro Lago. Dopo le testimonianze dei familiari tra cui la sorella Keba e dei medici che si sono occupati di condurre l'autopsia sul corpo della ragazza, in aula si è parlato dei numerosi esami eseguiti durante le indagini. Massimo Bossetti, unico imputato per l'omicidio della 13enne di Brembate di Sopra, è stato arrestato il 16 giugno 2014.  

"Gli esiti del lavoro di comparazione tra le sfere di metallo trovate sul corpo e quelle acquisite dall'autocarro dell'imputato supportano le ipotesi che sia stato il tessuto del sedile del mezzo all'origine di quelle particelle trovate sul cadavere" ha detto Lago. Il colonnello ha parlato del materiale trovato sul corpo della 13enne. Cioe' le fibre che sono considerate compatibili per analisi chimiche, morfologia e composizione a quelle dei sedili del furgone di Bossetti.

E poi le sferette di metallo (individuate con uno strumento che ingrandisce le particelle 200.000 volte piu' di uno tradizionale) e sono risultate essere composte da del ferro e in parte di manganese e cromo. Materiali praticamente assenti nel terreno dov'e' stato trovato il corpo di Yara e anche negli indumenti degli studenti o delle ragazze della palestra di Brembate Sopra, ma che erano presenti in grandissima quantita' sui sedili del furgone di Bossetti. Un'ulteriore conferma dopo quellle sui leggings della ragazza e le macchie di ruggine sul furgone di Bossetti. 

"Piena compatibilità" di leggings e macchie ruggine 
Durante la deposizione del 23 ottobre l'ufficiale dei Ris aveva confermato la "piena compatibilità" tra le fibre del tessuto dei sedili del furgone Iveco Daily di Massimo Bossetti e quelle rintracciate sui leggings indossati da Yara Gambirasio il giorno della sua scomparsa. Inoltre il gruppo scientifico dei Ris ha condutto numerosi studi sul furgone di Bossetti arrivando alla conclusione che la macchina di ruggine sulla fiancata destra del furgone è "coerente, compatibile e non difforme con quella poi trovata sul furgone dello stesso Massimo Bossetti". 

Furono le indagini del Ros dei carabinieri a individuare circa 2000 Iveco Daily in tutto il Nord Italia tra il 1999 e il 2006. Furono fotografati ed esclusi quelli che avevano caratteristiche incompatibili con quello ripreso dalle telecamere. Da questo si arrivò a una 'rosa' di cinque mezzi (tra questi quello di Bossetti) ma, stando alle indagini, i proprietari degli altri quattro non potevano essere a Brembate di Sopra quando Yara scomparve. 


 
Condividi