Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Papa-Francesco-I-muri-rovinano-la-pace-servono-porte-aperte-9a2a3749-8240-4b3e-90a1-84f364d02aff.html | rainews/live/ | true
MONDO

Il messaggio lo ha inviato all'arcivescovo di Madrid

Papa Francesco: "I muri rovinano la pace, servono porte aperte"

"Bisogna vivere assieme nella pace, rispettando l'altro"

Condividi
"Quello che stiamo vivendo è un momento grave per il mondo. Tutti dobbiamo stringerci per gridare che la pace è senza confini, senza frontiere". Con queste parole Papa Francesco si è espresso nel messaggio inviato al cardinale Carlos Osoro Sierra, arcivescovo di Madrid, e ai partecipanti al XXXIII Incontro Internazionale di Preghiera per la Pace nello Spirito di Assisi che si sta svolgendo a Madrid, da oggi fino a martedì 17 settembre, sul tema "Pace senza confini".

Trent’anni fa cadeva il muro di Berlino e così finiva una “lacerante divisione del continente che tante sofferenze aveva provocato”. Oggi, nei primi due decenni del XXI secolo, nuove guerre, nuovi muri e nuove barriere dilapidano quel “dono di Dio che è la pace”. Oggi il sentimento dell'odio aumenta sempre di più e così "stiamo sprecando quel dono che Dio ci ha fatto: la pace" spiega Papa Francesco, che per essere mantenuta necessita "sentimenti di fraternità, incontro e trattativa che devono partire dal cuore".

Le barriere e i muri sono per Papa Francesco una cosa "insensata, che separa e contrappone i popoli". Un mondo che necessita quindi sempre più di porte aperte "che aiutino a comunicare, a incontrarsi, a cooperare per vivere assieme nella pace, rispettando le diversità e stringendo vincoli di responsabilità" continua Bergoglio mandando messaggi a tutti coloro che si ritrovano in Spagna per parlare della “Pace senza confini”.

Proprio in quest'ottica, nello scorso mese di febbraio Papa Francesco ha firmato ad Abu Dhabi, assieme al Grande Imam di Al-Azhar (Ahmad al-Tayyib), "un documento sulla fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune".
Condividi