MONDO

Vaticano

Papa Francesco agli ebrei: "Ancora sofferenze, adesso tocca a noi cristiani"

Ieri sera udienza al World Jewish Congress

Condividi
 "Nel mondo ci sono ancora grandi sofferenze, prima è stato il vostro turno, adesso è il nostro turno": lo ha detto il Papa al presidente del World Jewish Congress, Ronald S. Lauder, secondo quanto riferito dallo stesso leader ebreo. Ieri sera Lauder ha incontrato il Papa in Vaticano. 

Riferendo dell'incontro con Bergoglio il leader del Congresso Ebraico Mondiale Lauder ha aggiunto:; "Il World Jewish Congress e il Papa sono d'accordo nel condannare i selvaggi attacchi contro i cristiani in Medio Oriente e in altre regioni del mondo". Il presidente del World Jewish Congress, ha poi sottolineato: "Prima gli ebrei hanno sofferto selvaggi attacchi e il mondo è rimasto in silenzio. Ora sono i cristiani che vengono annientati e di nuovo il mondo dice poco. Perché - chiede Lauder - il mondo non reagisce?". Infine l'appello ad una preghiera comune: "Il Papa ha detto che cristiani ed ebrei debbono pregare insieme per il mondo e per la pace nel mondo". Il leader ebraico ha aggiunto di avere il desiderio di visitare le migliaia di profughi, soprattutto cristiani, che da Siria e Iraq si sono spostati in Giordania. Lo ha detto al Papa il quale ha risposto: "Porti a loro le mie preghiere".
Condividi