Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Papa-vittime-nel-Mediterraneo-cercavano-futuro-per-la-loro-vita-6844946a-4484-4881-bd33-c9237f5ee12d.html | rainews/live/ | true
MONDO

La preghiera dell'Angelus

Papa, vittime nel Mediterraneo cercavano futuro per la loro vita

"Preghiamo per loro e per coloro che hanno responsabilità per quello che è successo"

Condividi
"Ho due dolori nel cuore: Colombia e Mediterraneo. Penso alle 170 vittime del naufragio nel Mediterraneo cercavano futuro per la loro vita. Vittime forse di trafficanti. Preghiamo per loro e per coloro che hanno responsabilità per quello che e' successo". Un'affermazione dolorosa e forte quella fatta oggi da Papa Francesco al termine dell'Angelus.

A proposito della Colombia il Papa ha espresso la sua "vicinanza al popolo colombiano, dopo il grave attacco terroristico di giovedì scorso alla Scuola nazionale della Polizia. Prego per le vittime e per i loro familiari, e continuo a pregare per il cammino di pace in Colombia".


Gmg a Panama: Internet e social risorse del nostro tempo
Papa Francesco ha parlato poi del suo viaggio a Panama: "Tra pochi giorni partirò per Panama, dove dal 22 al 27 gennaio si svolgerà la Giornata Mondiale della Gioventù. Vi chiedo di pregare per questo evento molto bello e importante nel cammino della Chiesa. In questa settimana sarà pubblicato il Messaggio per la Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, che quest’anno contiene una riflessione sulle comunità della rete e la comunità umana - ha aggiunto - Internet e social media sono una risorsa del nostro tempo; un’occasione per stare in contatto con gli altri, per condividere valori e progetti, e per esprimere il desiderio di fare comunità. La rete può aiutarci anche a pregare insieme".

A questo proposito il Pontefice ha presentato il Suo profilo in Click To Pray, l'applicazione ufficiale della Rete Mondiale di Preghiera del Papa, che include la sezione giovanile, il Movimento Eucaristico Giovanile - GMG.Click To Pray (www.clicktopray.org) invita uomini e donne di tutto il mondo ad accompagnare il Papa in una missione di compassione per il mondo. Ha un sito web e applicazioni mobili, sia in Android e iOS che social network. Ed è presentato in sei lingue (spagnolo, inglese, italiano, francese, portoghese e tedesco).
Condividi