SCIENZA

Parmitano, l’astronauta italiano dell’Esa, candidato per tornare su Iss nel 2019

Luca Parmitano
Condividi
L'astronauta italiano dell’Agenzia spaziale europea (Esa), Luca Parmitano, è stato candidato per un’opportunità di volo sulla Iss per il maggio 2019.

L'annuncio è arrivato dal dg dell’Esa, Jan Woerner, durante la riunione del consiglio a livello ministeriale dell'Agenzia svoltasi a Lucerna. La decisione formale sarà presa nella primavera del 2017 dal Multilateral Crew Operations Panel (Mcop), il forum principale per il coordinamento e la risoluzione delle questioni relative all’equipaggio della stazione spaziale.

«Siamo molto orgogliosi della candidatura di Luca Parmitano», ha detto Stefania Giannini, ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. «Le operazioni di volo spaziale, la scienza e la tecnologia sono un esempio fondamentale per i nostri studenti e l'Italia è in prima linea nella scoperta di un universo che non ha limiti di meraviglia». Parmitano, che già volato nel 2013, ha ricevuto la Distinguished Service Medal della Nasa come riconoscimento per il sangue freddo dimostrato durante la passeggiata spaziale che fu interrotta a causa di perdite d'acqua nel suo casco.

«Parmitano è un uomo ispirato che dimostra come le persone possono superare qualsiasi ostacolo», ha detto il presidente dell'Agenzia spaziale italiana, Roberto Battiston. «Questa seconda opportunità di volo per Luca conferma il suo alto livello di preparazione e l'importanza del ruolo italiano nell'Esa, l'esplorazione dello spazio e nella scienza».
 
Condividi