Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Periferia-Roma-riesplode-protesta-contro-gli-immigrati-due-ferite-d800ff51-9176-49ff-952d-197e3c58095b.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Bombe carta e scontri

Periferia Roma, a Tor Sapienza riesplode la protesta anti-immigrati

E' esplosa per la seconda notte consecutiva la protesta anti-immigrati nel quartiere Tor Sapienza, alla periferia di Roma. Due i feriti, non gravi, causati dagli scontri tra popolazione e forze dell'ordine 

Condividi
Roma Seconda notte di scontri a Tor Sapienza tra abitanti del quartiere e forze dell'ordine schierate in difesa degli immigrati ospitati nel centro di accoglienza di via Morandi. Un gruppo di persone ha lanciato bombe carta verso i locali dove sono gli extracomunitari e bruciato cassonetti e automobili parcheggiate lungo la strada. La polizia è intervenuta caricando e disperdendo gli aggressori che, secondo testimonianze degli abitanti della zona, avevano il volto e il capo coperti. 

Dopo il lancio di sassi contro il centro di prima accoglienza e i cassonetti dati alle fiamme, circa 50 persone sono tornate ieri sera davanti alla struttura e hanno lanciato bombe carta contro le forze dell'ordine rimaste a presidiarla. Dalle finestre del centro, raccontano testimoni, gli immigrati hanno risposto lanciando a loro volta oggetti. Due i feriti trasportati in ospedale dal 118, a seguito di contusioni. I due uomini, tra cui un poliziotto, sono stati portati in codice verde all'ospedale Pertini. Fuori alla struttura di viale Morandi era stato istituito un presidio fisso delle forze dell'ordine per evitare che la situazione potesse nuovamente degenerare. 

Presidente comitato Tor Sapienza, da anni questa borgata è stata abbandonata 
"La tensione è alle stelle - racconta Tommaso Ippoliti, presidente del comitato Tor Sapienza - Da anni questa borgata è stata abbandonata, non si può uscire la sera e ultimamente le aggressioni e i furti sono aumentati. Qualche giorno fa una ragazza che portava a spasso il cane è stata molestata nel parco in pieno pomeriggio. Come comitato prendiamo le distanze dagli episodi di violenza, ma la gente è esasperata. Chiediamo più sicurezza".
   
Protesta anche a Corcolle
La protesta degli abitanti di Tor Sapienza non è la prima che si verifica a Roma negli ultimi mesi. A settembre un'altra periferia, quella di Corcolle, si ribellò a un centro di accoglienza dopo alcune aggressione subite dai conducenti degli autobus.
Condividi