ECONOMIA

Piazza Affari in cauto rialzo, ma banche pesanti

Condividi
di Michela CoricelliMilano Sono tornate tutte in territorio positivo le borse europee, dopo una mattinata altalenante.
Milano resta cauta, ma comunque in moderato rialzo (+0,22%), seguita da Parigi (+0,09%), la più debole nonostante il balzo della produzione industriale in Francia a novembre (+2,2%, quasi quattro volte l'incremento previsto). Londra guadagna lo 0,36% e Francoforte lo 0,20%.
 
A Piazza Affari è ancora pesante il comparto bancario.
Unicredit cede il 2% nell'attesa dell' aumento di capitale da 13 miliardi di euro; oggi tra l'altro il gruppo bancario avvia i negoziati con i sindacati sugli esuberi previsti dal piano industriale. Giù di due punti anche Banco Bpm (dopo i rialzi della scorsa settimana). Debole anche Saipem a -1,79%.
Tra i titoli migliori, brilla Exor con un rialzo di oltre tre punti percentuali. Bene anche Buzzi Unicem (+1,96%) e Prysmian (+1,71%).
 
Lo spread tra il Btp italiano e il Bund tedesco è poco mosso, a 161 punti base, ma il rendimento del nostro decennale si riduce all'1,88%.
Euro ancora debole sotto la soglia di 1,06 sul dollaro.
Quanto alle quotazioni del petrolio, il Brent ha superato i 55 dollari al barile e il greggio americano è sopra i 52.

aggiornamento 12:15
Condividi