POLITICA

Alla vigilia dell'incontro

#NutellaGate, a Maroni non bastano le scuse: "Ségolène Royal deve dimettersi"

"Un ministro del genere - spiega - dovrebbe avere il pudore di dimettersi perché non sa quello che dice. Chi dice in pubblico una cosa senza rendersene conto non può fare il ministro"

Condividi
Al presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni - che si appresta a ricevere a Milano Ségolène Royal - non sono piaciute le dichiarazioni del ministro dell'Ambiente francese sulla Nutella (dichiarazioni di cui lei si è peraltro scusata). Per questo ne chiede le dimissioni.

"Un ministro del genere - spiega - dovrebbe avere il pudore di dimettersi perché non sa quello che dice. Chi dice in pubblico una cosa senza rendersene conto non può fare il ministro".

La Royal aveva accusato la Ferrero di essere corresponsabile del processo di deforestazione a causa dell'utilizzo dell'olio di palma in alcuni prodotti fra cui la celebre Nutella. Affermazione che non era piaciuta nemmeno alla moglie di Renzi, Agnese che si era poi fatta fotografare con la figlia in procinto di addentare una crepe alla Nutella.
Condividi