Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Ragazza-19enne-uccisa-a-coltellate-Fermato-un-uomo-0e740f37-5c9d-485a-a05f-9205236f8caf.html | rainews/live/ | (none)
ITALIA

Forse un rifiuto dietro l'omicidio

Ragazza 19enne uccisa a coltellate. Fermato un uomo

Il sospettato è un tranviere che ospitava la giovane

(LaPresse)
Condividi
E' stato fermato Alessandro Garlaschi, il tranviere di 39 anni sospettato dell'omicidio di Jessica Valentina Faoro, la 19enne trovata morta accoltellata questa mattina nell'appartamento di via Brioschi del 39enne e della moglie. L'accusa è omicidio volontario.

Da quanto si è potuto apprendere in ambienti giudiziari milanesi, l'uomo avrebbe fornito parziali ammissioni al pm Cristiana Roveda che lo sta ascoltando insieme agli inquirenti della Squadra Mobile diretti da Lorenzo Bucossi. Una volta concluso l'interrogatorio, il magistrato chiederà la convalida del fermo a un gip del Tribunale di Milano.

Movente e dinamica da chiarire
Ancora da chiarire la dinamica e il movente del delitto. L'ipotesi più accreditata, ancora tutta da verificare, è che sia la conseguenza di un rifiuto della ragazza a un tentativo di approccio dell'uomo che la ospitava nel suo appartamento. Da verificare anche l'eventuale ruolo ricoperto dalla moglie del tranviere che sarà ascoltata nelle prossime ore. Non è neppure stato chiarito se la donna fosse in casa quando il marito ha ucciso la 19enne.

Dopo il delitto l'uomo, sempre da quanto è trapelato, avrebbe anche tentato di disfarsi del cadavere dandogli fuoco.

"Ho fatto un guaio grosso"
"Ho fatto un guaio grosso", avrebbe detto questa mattina l'uomo passando in portineria, secondo quanto riferito da alcuni condomini dello stabile. La giovane, di cui non si conosce ancora la causa del decesso, avrebbe avuto alle spalle un passato difficile. Negli ultimi giorni i due sarebbero stati visti passeggiare insieme in un giardino della zona. 

La ragazza era ospite della coppia
La 19enne da qualche settimana abitava con lui e la moglie nell'appartamento al secondo piano del palazzo di proprietà di una cooperativa di tranvieri. La coppia l'aveva ospitata dopo che Jessica aveva lasciato una comunità di recupero. La ragazza sarebbe è uccisa a coltellate, probabilmente intorno alle 4 del mattino, anche se il corpo è stato scoperto solo alle 10.30. Tra le prime ipotesi, anche quella di approccio da parte dell'uomo che la 19enne avrebbe respinto. Il tranviere a quel punto sarebbe andato nel panico e avrebbe ferito a morte la ragazza, per poi  tentare di togliersi la vita tagliandosi i polsi.

Denunciato per stalking nel 2014
Nel 2014 Garlaschi era stato denunciato per stalking. Negli ultimi tempi i colleghi hanno raccontato che era molto teso e che aveva qualche difficoltà sul lavoro. Mentre era alla guida del tram numero 15 si sarebbero verificati dei piccoli incidenti e i responsabili avrebbero cercato di sollevarlo dall'incarico.
Condividi