Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Rai-Grillo-presenta-riforma-Cda-5-consiglieri-Agcom-5862bd4a-9ed1-4871-a3ee-120cc084e16d.html | rainews/live/ | (none)
ITALIA

La conferenza stampa a Montecitorio

Rai, Grillo presenta la sua riforma: Cda a 5 e consiglieri sorteggiati dall'Agcom

Il Movimento5Stelle, dopo le anticipazioni, presenta la sua proposta di riforma, già depositata in Parlamento. Il presidente della commissione di Vigilanza Fico: "L'obiettivo deve essere chiaro per tutti: via i partiti e via il governo dal servizio pubblico"

Condividi
Dopo le anticipazioni dei giorni scorsi e dopo il post di Beppe Grillo pubblicato sul suo blog, arriva la presentazione ufficiale a Montecitorio della riforma della Rai firmata 5Stelle. Riforma che riguarda la governance dell’azienda che nel progetto grillino dovrebbe essere affidata ad un consiglio d’amministrazione ‘light’, composto da soli 5 membri sorteggiati dall’Agcom.
 
“Liberiamo la Rai da partiti”, sono le parole di Grillo sul blog. Un’indicazione ribadita dal presidente della commissione di vigilanza Roberto Fico che, presentando il piano di riforma, ribadisce: “L’obiettivo deve essere chiaro per tutti: via i partiti e via il governo dal servizio pubblico. Entro maggio possiamo cambiare la Rai e quindi l'Italia".
 
Ed in controtendenza rispetto alle abitudini dei 5Stelle, Fico invita questa volta al dialogo: “Non vogliamo fare ostruzionismo, siamo per il dialogo al 100% con tutti, mi appello al primo partito, il Pd: dialoghiamo fino all'ultimo giorno disponibile”.
 
Cda a 5 e ruolo Agcom
I consiglieri d’amministrazione, nel progetto grillino, saranno scelti con sorteggio da parte dell'Agcom dopo la pubblicazione di un avviso pubblico. Meccanismo che sarà bilanciato dalla verifica a monte di precisi requisiti dei candidati e dall'intervento a valle delle Commissioni parlamentari, che può esprimere un parere sfavorevole a maggioranza dei due terzi determinando così l'estrazione di un nuovo nominativo. “Con questo metodo – dice Fico -  il caso Verro o Todini non sarebbe più possibile".
Condividi