POLITICA

Intervista all'Unità

Colosseo, Renzi: "La musica è cambiata, mai più ostaggio dei sindacati"

Il presidente del Consiglio interviene sul caso dei monumenti chiusi a Roma per assemblea sindacale. Poi annuncia: "Via la tassa sulla prima casa per tutti"

Condividi
Roma "Abbiamo approvato un decreto legge che inserisce i musei nei servizi pubblici essenziali. Certe scene non potranno mai più accadere". Lo scrive il presidente del Consiglio, Matteo Renzi rispondendo ad un lettore su 'L'Unità".

"La musica è cambiata"
"Certo, ci sono alcuni sindacalisti che pensano ancora di poter prendere in ostaggio la cultura e la bellezza dell'Italia - afferma Renzi - Non hanno capito che la musica è cambiata. Non gliela daremo vinta, mai. E il decreto legge lo dimostra in modo inequivocabile".

"Tassa sulla prima casa abolita per tutti"
Il premier parla anche di altri progetti del governo. Quanto alla tassa sulla prima casa, "viene abolita per tutti, per sempre". "Sarebbe un gigantesco autogol passare i prossimi sei mesi a decidere chi paga e chi no, senza avere un criterio uniforme", dichiara. E aggiunge: "Sono certo che questa mossa avrà un effetto psicologico sul mercato immobiliare e sull'edilizia".

"Questione dei pensionamenti molto complessa"
Quanto alle pensioni, Renzi spiega: "La questione dei pensionamenti è molto complessa. Non posso rispondere ovviamente delle scelte del passato (alcune delle quali, peraltro, hanno provocato più costi che risparmi). Mi limito al presente: ho chiesto a Padoan e a Poletti di individuare un meccanismo per consentire più flessibilità in uscita. Spero che riusciremo a trovare un primo rimedio già con la Stabilità".
Condividi