Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Renzi-annuncia-Dal-2016-taglio-delle-tasse-mai-visto-via-Imu-f51c506c-ffb5-4aa2-959b-0638e7c20ff5.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Assemblea Pd a Milano

Renzi annuncia: "Dal 2016 taglio delle tasse mai visto, via l'Imu"

Il premier promette la rivoluzione copernicana del fisco, "nel 2017 giù Ires e Irap poi intervento su Irpef e pensioni". Poi elenca i risultati raggiunti in 7 mesi di lavoro, "Onore al Pd abbiamo fatto ripartire il paese". La politica sembrava "imbambolata", ha ripreso a decidere

Condividi
Dall'assemblea del Pd Renzi annuncia la rivoluzione copernicana del fisco. "Tra il 2016 e il 2018 ci sarà una riduzione delle tasse senza precedenti. Se faremo le riforme nel 2016 elimineremo noi, perchè gli altri hanno fatto la finta, la tassa sulla prima casa, l'Imu agricola e sugli imbullonati". Il Pd, promette, non sarà più il partito delle tasse. "Nel 2017 ci sarà un intervento Ires e Irap e nel 2018 interventi sugli scaglioni Irpef e sulle pensioni".

"Onore al Pd"
Rivendica poi i risultatiraggiunti. "Ciò che abbiamo fatto in 7 mesi è particolarmente degno di onore e orgoglio e ha consentito al paese di ripartire”. Fa il punto sul lavoro svolto da dicembre 2014 cioè dall’ultima assemblea "dove eravamo preoccupati che le riforme potessero essere bloccate nella palude". Grazie a quelle riforme "l'economia si è rimessa in moto e adesso è il momento di fare il salto di qualità e siamo in grado di farlo". La politica sembrava "imbambolata", ha ripreso a decidere ma, precisa, il lavoro non è finito: "Abbiamo fame di crescita, non ci accontentiamo di invertire la rotta". 

I numeri positivi oscurati dal disfattismo
Risultati che però sono spesso oscurati dal "disfattismo". Elenca quindi i "numeri crudi della realta": primo trimestre 2015 è il primo trimestre positivo dopo 11 mesi, crescono mutui e utilizzo delle carte di credito, consumi tornano al segno più. "A chi diceva che paese doveva condannarsi a immagine fatta soltanto di turismo e servizi ricordiamo che produzione industriale - da maggio 2014 a 2015 - è aumentata del 3%". Poi annuncia: "Venerdi' 24 a Palazzo Chigi gli operai di Whirpool entreranno a firmare l'accordo che salverà quella azienda".

"Non siamo più zimbello d'Europa"
Altro risultato dall'ultima assemblea il ruolo che l'Italia ora riveste in Europa. "Non siamo più lo zimbello, ma una colonna portante dell'Europa" e aggiunge: "andare in Europa non deve essere solo andare in quel trite palazzo delle istituzioni europee. Andare in Europa deve voler dire camminare per le sue strade e visitare i suoi musei". Attacca i racconti stereotipati, "L'Italia è indebolita da chi urla 'mafia, mafia' in parlamento a Strasburgo, come hanno fatto i Cinque Stelle, mentre interviene un esponente delle istituzioni italiane". Poi il monito: "Abbiamo bisogno di recuperare missione profonda di questo continente".

Mattarella un galantuomo
Tra i risultati anche l'elezione del Capo dello Stato. "Avevamo un passaggio delicato che poteva bloccare la legislatura ma siete stati bravi, avete tenuto barra dritta. Pd ha scelto un galantuomo, custode fedele della costitizioone e rivolge augurio di buon lavoro a Mattarella".

Pd partito più votato da sempre
Poi affronta anche le debolezze, le elezioni amministrative e se ammette la perdita di alcuni comuni si difende: "C'è stato un tempo in cui nel pd si perdeva molto occorre un'operazione verità", Ricorda che il Pd oggi è il partito più votato nella storia d’Italia dal 1958 ad oggi e il più votato in Europa prima della Merkel. Governa 17 regioni su 20 e quindi sottolinea è necessario "dare risposte all’esterno non all’interno, chi pensa solo a discussione interna sbaglia direzione". Chi vuole spingere il Pd più a sinistra, avverte, perde. Il Pd, rivendica, difende i valori di sinistra.

"Non possiamo avere paura di Salvini"
L'avversario del Pd è il populismo cioè il Movimento 5 Stelle, la sinistra radicale e la destra becera della Lega Nord. Rispetto per gli avversari ma "li dobbiamo considerare per quello che sono, dobbiamo smettere di preoccuparci" e ricorda: “Fico e Di Maio eletto con i nostri voti". Salvini? “Uno spauracchio” ma  il centrodestra non va sottovalutato Appello per tavolo comune sul terrorismo Lancia poi un appello ai partiti per affrontare l'emergenza terrorismo uniti. "Nelle prossime ore a nome del Pd rivolgerò un appello alle altre forze politiche per un tavolo di lavoro congiunto contro il terrorismo internazionale, perché si possa avere condivisione anziché usare le questioni di sicurezza nazionale per litigare nella politica interna".
Condividi