Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Renzi-mettiamo-in-quarantena-le-polemiche-Iv-unica-alternativa-al-populismo-7fb774dc-cb53-40be-b2eb-6016788a539c.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Rilanciata la proposta del "sindaco d'Italia"

Renzi: mettiamo in quarantena le polemiche, Italia viva unica alternativa al populismo

Il leader parla all'assemblea nazionale di Italia viva: "Non voglio rompere con il governo ma sollevarlo, il reddito di cittadinanza non funziona". Potrebbe slittare l'incontro con Conte

Condividi
"Mettiamo in quarantena le polemiche interne alla vita politica del Paese. In queste ore non siamo chiamati a prove di forza ma a stringerci con medici e persone contagiate". Così Matteo Renzi all'assemblea nazionale di Italia viva.

"Non voglio rompere il governo ma sollevarlo, non mi dimetto da riformista" 
"Si è mostrificata la posizione di Iv senza dedicare una riga al tema di come si sta in politica. Noi siamo patrioti, crediamo nell'Italia come produttrice di valori, contro i sovranismi. Ma noi siamo stati percepiti come quelli che vogliono far cadere il governo: noi invece volgiamo farlo alzare". Così Matteo Renzi all'assemblea costituiva di Italia Viva. "Si materializza il disegno di mostrarci come cattivi ma non possiamo dimetterci da riformisti come sta facendo qualcun altro pur di mantenere il proprio posizionamento".

"Avanti con il sindaco d'Italia, conviene al Paese" 
La proposta del sindaco d'Italia (il premier eletto direttamente dagli italiani) "dicono sia una 'renzata'. Ma non conviene al nostro partito, conviene al Paese" perché è "l'unica modalità elettorale in Italia che oggi funziona, quella in cui il cittadino decide". E "per questo la porteremo avanti". 

Il voto? "Come a Monopoli tornare a Vicolo Corto senza passare dal via" 
"Con questo sistema elettorale andare a votare ora vuol dire tornare al Vicolo Corto senza passare dal via e prendere le 20mila lire". Così Matteo Renzi esemplifica, "per dirla in modo che anche i populisti capiscano", con una parafrasi sul gioco Monopoli, gli effetti di un ritorno alle urne. 

"Il reddito di cittadinanza non funziona"
"Il reddito di cittadinanza non funziona. Doveva abolire la povertà e non l'ha abolita. Non ha creato lavoro e ha aumentato il nero. Lo vogliamo dire che non funziona o è lesa maestà?. Quando sono arrivato a palazzo Chigi c'erano 20 milioni contro la povertà, quando sono uscito erano 2,7 miliardi. Sciacquatevi la bocca prima di dirci che siamo timidi contro la povertà. Siamo disponibili a parlare con tutti ma questo del reddito di cittadinanza è il più grande spot di una Repubblica fondata sull'assistenzialismo anziché di una Repubblica fondata sul lavoro. Non lo avranno". 

"Italia viva unica alternativa al populismo"
"Di fronte al populismo vedo un'unica alternativa, si chiama Italia Viva. Siate le sentinelle del riformismo, guardiani della serietà, custodi della politica", dice infine  Renzi chiudendo l'assemblea nazionale. "Io penso che Italia Viva - ha sottolineato - abbia un cammino fantastico: quello della politica. Le nostre convinzioni sono le convinzioni di chi è coerente e che non si dimette di fronte alle difficoltà e al populismo. C'è un populismo dei mediocri e il peggiore è il giustizialismo, c'è il populismo economico della decrescita" e "noi siamo l'unica alternativa a questo populismo".

Potrebbe slittare l'incontro tra Renzi e Conte 
La priorità è gestire l'emergenza: l'incontro sul governo verrà dopo. Lo dicono fonti qualificate di Italia viva, interpellate sull'incontro di Matteo Renzi con il premier Giuseppe Conte in programma la prossima settimana. Le stesse fonti spiegano che da parte di Iv c'è pieno sostegno all'attività del governo e l'incontro tra il presidente del Consiglio e il leader di Iv potrebbe a questo punto anche slittare. 
Condividi