Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Renzi-non-votiamo-fiducia-a-Conte-noi-siamo-altra-cosa-15bb9d50-3f56-467e-ba15-d9c31f576755.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

Le reazioni al discorso del premier a Palazzo Madama

Renzi: "Non votiamo la fiducia a Conte, noi siamo un'altra cosa"

L'ex segretario del Pd interverrà in aula al Senato. Giovanni Toti (Fi): Il discorso di Conte? "Sembrava Cetto la qualunque"

Condividi

"Il presidente Conte ha chiesto la fiducia al Senato. Nel pomeriggio interverrò insieme a altri colleghi per dire perché voteremo contro. Noi siamo #altracosa" scrive su Twitter l'ex segretario del Pd Matteo Renzi.

Il premier Giuseppe Conte ha da poco concluso il discorso con il quale ha illustrato a Palazzo Madama il programma di governo sul quale questa sera l'Aula si esprimerà con il voto di fiducia. E la reazione delle opposizioni non è affatto tenera. 

A Renzi fa eco Emanuele Fiano, sempre su Twitter: "Il #Conte sotto tutela presenta un discorso pieno di ovvietà e misure già fatte spacciandolo per un programma di governo. Sul come fare le cose non una parola. Dimentica #cultura e #scuola dopo figuraccia sulla #flatTax. Hanno portato in #Parlamento un #librodeisogni senza soldi".



Pesante il commento del presidnete della Regione Liguria Giovanni Toti (Fi)

Toti: discorso di Conte tra confusione e Cetto La Qualunque
"Il discorso di Conte mi sembra una via di mezzo tra la confusione programmatica e Cetto La Qualunque". Lo ha detto il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, a margine del consiglio regionale, commentando il discorso del presidente del Consiglio per la fiducia in Senato. "Tra salario minimo, reddito di cittadinanza, pensioni di cittadinanza, il programma di Governo costa almeno 110 miliardi di euro. Ricordo che tutto il sistema sanitario nazionale costa 113 miliardi di euro - ha sottolineato Toti - a me sembra un filo ambizioso, visto che negli ultimi due anni quando ho litigato per aumentare il Fondo sanitario di 500 milioni di euro sembrava che strappassimo le unghie al ministero dell'Economia". Secondo Toti, "la pensione di cittadinanza c'e' gia', si chiama pensione sociale, la flat tax alle imprese c'e' gia', c'e' la cedolare sui risparmi, se non vai a toccare l'Irpef delle persone fisiche di cosa stanno parlando?", chiede il governatore. "C'e' stato anche un pezzo di filosofia sulla fine delle ideologie fino al Daspo per i corrotti - aggiunge il presidente di Regione Liguria, riferendosi al discorso del premier -  cos'e'? E' una pena aggiuntiva? se sei corrotto, non puoi piu' andare a vedere il derby?" ironizza Toti.

Condividi