Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Rientro-capitali-via-libera-definitivo-alla-Camera-sul-voluntary-disclosure-2a34e06a-b9ae-48a5-a02f-01e9073a36f8.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

Dl fisco

Rientro capitali, via libera definitivo alla Camera sul rientro dei capitali volontario

Il decreto proroga il termine per accedere alla 'voluntary disclosure' al 30 novembre 2015 e concede la possibilità di integrare l'istanza con documenti ed informazioni entro il 30 dicembre 2015. 

Camera Deputati (Foto/ANSA)
Condividi
L'Aula di Montecitorio, dopo aver approvato la fiducia sul dl fisco, ha poi dato il via libera definitivo al decreto legge che contiene le misure di finanza pubblica riguardanti, tra l'altro, il rientro dei capitali. I voti favorevoli sono stati 251, i voti contrari 69 e 4 gli astenuti.  Il provvedimento non ha subito modifiche rispetto all'articolato approvato dal Senato.

Il Dl proroga il termine per accedere alla 'voluntary disclosure' al 30 novembre 2015 e concede la possibilità di integrare l'istanza con documenti ed informazioni entro il 30 dicembre 2015.

Le maggiori entrate attese dalla procedure di rientro dei capitali detenuti all'estero verranno utilizzate per evitare l'aumento dell'accisa sui carburanti previsto per quest'anno dalla clausola di salvaguardia inserita nella Legge di stabilità 2015. Clausola destinata a scattare a seguito della bocciatura da parte dell'Ue del meccanismo Iva di 'reverse charge' nella grande distribuzione alimentare.  

Tra le modifiche apportate al testo in prima lettura figura l'assoggettamento ad aliquota del 5%, ai fini delle imposte dirette, anche le prestazioni erogate dai diversi enti o istituti svizzeri di prepensionamento.    
Condividi