Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Roma-5-anni-ad-ex-ad-delegato-Ente-Eur-Riccardo-Mancini-8ecc41b5-e9b9-4d50-8d3a-5264d6191c1b.html | rainews/live/ | (none)
ITALIA

Roma, 5 anni ad ex ad dell'Ente Eur Riccardo Mancini

Il processo riguarda una presunta mazzetta da 600mila euro per la fornitura di 45 bus da utilizzare nel considdetto 'corridoio della mobilità Laurentina'. Quelle vetture poi non sono mai entrate in servizio

Condividi
Condannato a 5 anni di carcere l'ex ad dell'Ente Eur, Riccardo Mancini, per l'accusa di estorsione. Lo ha deciso il giudice monocratico del tribunale di Roma accogliendo la richiesta della Procura. La vicenda riguarda una presunta mazzetta da 600mila euro per la fornitura dei bus del corridoio della mobilità Laurentina a Roma, vetture mai entrate in servizio.

Condannato a 4 anni il commercialista, Marco Iannilli accusato anch'egli di estorsione. I due imputati dovranno risarcire i danni a Roma Capitale in sede civile. Al centro del procedimento un presunto giro di mazzette per l'aggiudicazione dell'appalto da parte di Breda di una fornitura di 45 filobus per il Campidoglio.

L'appalto fu bandito a marzo 2008 e aggiudicato a novembre di quell'anno alla Breda Menarini: la tangente sarebbe stata pagata nel 2009. Per l'accusa, i 600 mila euro erano una provvista utile anche per tentare di aggiudicarsi gli appalti della metro di Roma. In base a quanto ricostruito dalla Procura, 500 mila euro finirono a Mancini (che ha ammesso di averne ricevuti 80 mila) e centomila a Iannilli. 
Condividi