Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Roma-Raggi-firma-Coldiretti-ecopascolo-pecore-tosaerba-156eef55-a680-4495-8b71-f5ac75ccf200.html | rainews/live/ | (none)
ITALIA

L'intesa con Coldiretti

Roma: Raggi firma per l'ecopascolo, pronte 50mila pecore

Pecore come tosaerba nella Capitale. Virgina Raggi ha firmato stamattina l'intesa con Coldiretti, al via le operazioni entro l'estate. La sindaca rassicura: "Niente greggi in centro città"

ansa
Condividi
Greggi di pecore usati come tosaerba ecologici. Dopo le polemiche, è arrivata la firma d'intesa. Saranno 20 le aree verdi e i parchi della città interessate dall'ecopascolo ai fini di decoro o attività di fienagione. Il progetto è stato illustrato questa mattina dal sindaco di Roma, Virginia Raggi, dal presidente della Coldiretti Lazio, David Granieri e dall'assessore all'Ambiente del Comune, Pinuccia Montanari a seguito della firma di un protocollo di collaborazione tra il Campidoglio e l'associazione agricola. 

Le pecore potrebbero sfalciare l'erba nei parchi di Aguzzano, Casacalda, Tobagi, Centocelle, degli Acquedotti, Tor Vergata. E ancora: al parco Palatucci, nei parchi della campagna di Spinaceto, a Tor de'Cenci, in quello di Mostacciano-Casal Brunori, nel parco Achille Campanile, in quello dell'Orsa maggiore, nel parco Boschiero-De Vitis, in quello di Pino Lecce, di Valle Aurelia, del Pineto, nella tenuta dell'Inviolatella Borghese e in quella dell'Inviolatella-Tor Crescenza-Acqua Traversa.

Il protocollo, della durata di 2 anni, prevede progetti sperimentali e innovativi ispirati alla conservazione della biodiversità e alla tutela del paesaggio. In alcuni parchi della Capitale l'attività di fienagione e di  'ecopascolo' è già in corso, come nel parco della Caffarella, che ospita un'azienda agricola che alleva circa 2.000 ovini. Qui gli agricoltori potranno anche essere autorizzati a sfalciare l'erba gratuitamente e in cambio potranno prelevarla e destinarla all'alimentazione degli animali.

"Questo protocollo- ha commentato Raggi- vuole valorizzare una delle funzioni importanti di questa città, che è quella agricola. Dobbiamo recuperare questa funzione e lo facciamo con una serie di iniziative che contemplano la cura delle aree verdi e agricole di campagna. Abbiamo iniziato a lavorare, su una prima parte, sia attraverso i mezzi meccanici che con progetti di ecopascolo, ovvero quello che si è detto: le pecore. Alle porte della stagione estiva questa operazione consente anche di mettere in sicurezza alcune aree".

"In questi giorni- ha aggiunto l'assessore all'Ambiente Pinuccia Montanari- faremo interventi di diverso tipo sulla manutenzione, ma con questo protocollo avviamo una sinergia e nuova modalità della manutenzione per quanto concerne l'agroromano, rimettiamo al centro il rapporto tra città e campagna. L'ecopascolo è una metodologia ecologica che evita l'inquinamento. É una risposta interessante che non sostituisce il servizio giardini".

David Granieri, presidente della Coldiretti del Lazio ha infine ricordato come "Coldiretti abbia sposato con entusiasmo questo progetto perchè rappresenta una grande opportunità di sviluppo per il mondo agricolo e che fornisce l'occasione per rendere Roma più bella. La multifunzionalità, in costante espansione in tutta Italia, finalmente acquisisce massima centralità per la manutenzione del territorio anche a Roma".
Condividi