Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Roma-al-via-lo-sgombero-degli-edifici-occupati-da-Rom-e-migranti-africani-a-Tor-Cervara-a13f72ae-f227-44e7-82d7-cb2de08d37fc.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Roma, al via lo sgombero degli edifici occupati da Rom e migranti africani a Tor Cervara

I servizi sociali del Campidoglio stanno offrendo soluzioni abitative alternative alle persone con fragilita'. Il palazzo di via Costi, inserito all'interno di una zona di capannoni industriali, era valutato il più a rischio per le precarie condizioni igienico sanitarie. Salvini: alcuni immigrati della Diciotti rintracciati a Roma

Condividi
È partita, come trapelato nei giorni scorsi, dall'immobile occupato in via Raffaele Costi, a Tor Cervara, l'applicazione a Roma della nuova direttiva sugli sgomberi del Viminale. Da questa mattina uomini e mezzi delle forze dell'ordine e della polizia locale del Campidoglio sono presenti nel palazzo per notificare ai residenti il provvedimento di sgombero. Fino ai giorni scorsi all'interno dello stabile abitavano circa 120 persone, 30 rom e le restanti per lo più provenienti da Paesi africani, ma una buona parte di loro ha lasciato spontaneamente nelle scorse ore la struttura occupata. I servizi sociali del Campidoglio stanno offrendo soluzioni abitative alternative alle persone con fragilità. Il palazzo di via Costi, inserito all'interno di una zona di capannoni industriali, era valutato il più a rischio per le precarie condizioni igienico sanitarie.
Questura: al vaglio la posizione di 49 persone
"Non si è registrata alcuna tensione e la struttura è stata riconsegnata al legittimo proprietario. La questura garantirà anche nei prossimi giorni la sicurezza dell'area". Lo comunica la questura di Roma all'esito delle operazioni di sgombero da parte delle forze dell'ordine dell'immobile di via Raffaele Costi 120. "Sono 49 - prosegue - le persone accompagnate presso il centro di identificazione di via Patini, dove verranno valutate le singole posizioni".



Salvini: alcuni immigrati della Diciotti rintracciati a Roma
"Alcuni immigrati che erano sulla Diciotti sono stati rintracciati a Roma: rifiutano l'aiuto e pretendono di circolare senza documenti e senza rendere conto di nulla. Così, abbiamo la conferma che la storia degli 'scheletrini' che scappano dalla guerra è una farsa. Mentre è pura fantasia l'ipotesi che io li abbia sequestrati: gli unici sequestrati sono gli italiani, vittime dell'immigrazione clandestina. Immigrazione che continueremo a combattere". A renderlo noto è il ministro dell'Interno Matteo Salvini.
Condividi