Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Roma-avvia-iter-candidatura-a-Europei-Nuoto-2022-32becb6b-b9de-4014-ab2d-656dfe5bda66.html | rainews/live/ | true
SPORT

Il documento firmato dalla Sindaca Raggi

Roma avvia iter candidatura a Europei Nuoto 2022

L'evento durerà due settimane ,coinvolgerà 52 nazioni e circa 1.500 atleti

Condividi
Roma vuole ospitare gli Europei di Nuoto 2022. Con una memoria a firma Virginia Raggi, approvata ingiunta, il Campidoglio "riconosce l'importanza dell'evento denominato 'Grande Europea Aquatics Aquatics Championships2022', Campionati europei di nuoto" e "manifesta l'interesse di Roma Capitale a presentare la sua candidatura a ospitare l'evento".
 
Il ruolo di referente istituzionale per le federazioni sportive interessate è demandato all'assessore allo sport e grandi eventi Daniele Frongia.




Nel documento firmato dal sindaco, Virginia Raggi, e' specificato che "allo stato non sono previste spese per il potenziamento e la ristrutturazione di impianti natatori esistenti, che potranno nel caso trovare capienza negli specifici programmi previsti anche dal Governo in ambito di impiantistica sportiva". L'evento, che durerà due settimane e coinvolgerà 52 nazioni e circa 1.500 atleti, rappresenta una "occasione di aggregazione internazionale e strumento di promozione turistica, oltre che importante introito economico per tutto il territorio capitolino".   
 
La Giunta quindi "riconosce l'importanza dell'evento" che "risponde alla triplice esigenza di riportare in Italia una manifestazione internazionale di elevato pregio sportivo, di utilizzare e valorizzare l'impiantistica esistente e, soprattutto, di promuovere ulteriormente le discipline natatorie e la cultura dell'acqua". La decisione del Campidoglio arriva a dieci anni esatti dai Mondiali di nuoto del 2009, ospitati nell'area del Foro Italico trasformata per l'occasione. Nel documento, infine, viene affidato alle strutture competenti il compito di fare le "opportune e necessarie verifiche di fattibilita', riservandosi di valutare in una fase successiva eventuali e futuri impegni di carattere economico". Il ruolo di referente istituzionale per i rapporti con le federazioni sportive nazionali e internazionali interessate all'evento e' affidato all'assessore allo Sport e ai Grandi eventi.
Condividi