ITALIA

Attività disposta dal commissario straordinario

Roma, case con vista Colosseo che il Comune dava in affitto a 23 euro al mese: la nuova affittopoli

Il commissario straordinario del Comune di Roma, Tronca, ha disposto "una verifica puntuale del patrimonio immobiliare" e sino ad ora sono stati "estrapolati 574 dati riferibili alle locazioni nel I Municipio" che hanno in essere contratti "inferiori ai valori minimi di mercato"

Il commissario di Roma Francesco Paolo Tronca in Campidoglio (Ansa)
Condividi
Roma Si è sempre vociferato che alcuni "fortunati" riuscivano ad ottenere appartamenti in affitto in pieno centro a Roma a canoni irrisori. Ora si scopre che sono, almeno, 574 gli immobili di proprietà del Comune di Roma affittati a importi inferiori "ai valori minimi di mercato".

Lo si apprende da una nota diffusa dal Campidoglio che rende noto il risultato parziale e sconcertante dell'attività disposta dal commissario straordinario, Francesco Paolo Tronca. E' stata la segreteria tecnica del Comune ad effettuare "la verifica puntuale del proprio patrimonio immobiliare".

Fino ad oggi sono stati "estrapolati 574 dati riferibili alle locazioni in essere nel I Municipio. In molti casi si tratta di importi di poche decine di euro al mese (ad esempio un alloggio a Borgo Pio a 10,29 eoro al mese; un alloggio in Corso Vittorio Emanuele a 24,41 euro al mese; un alloggio con vista Fori Imperiali 23,36 euro al mese; un alloggio in via del Colosseo 25,64 euro al mese)".

I tecnici del Comune ora verificheranno anche "se vi siano occupazioni abusive, (frequenti le discrasie fra gli intestatari dei contratti, risalenti nel tempo, e gli attuali occupanti)". L'attività inoltre dovrà proseguire con "l'individuazione dei dirigenti che si sono succeduti nella gestione del patrimonio e che hanno stipulato i contratti ovvero hanno omesso l'aggiornamento dei canoni di locazione, le eventuali azioni in corso volte a recuperare la disponibilità dei beni in capo alla amministrazione".

Terminato il lavoro sul primo Municipio, "il lavoro di analisi proseguirà sull'intero patrimonio immobiliare dell'amministrazione di Roma Capitale".
Condividi