Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Romano-Prodi-intervista-a-La-Stampa-Prodi-Ue-anticipi-Trump-e-apra-alla-Russia-di-Putin-Europa-inesistente-855c5b95-059e-476a-aefd-b637e2152290.html | rainews/live/ | true
MONDO

Il dibattito sull'Era Trump

Prodi sprona l'Europa: Anticipi Trump e apra alla Russia di Putin. La Ue? Finora è stata inesistente

"Mi ha meravigliato che nessuno abbia avvertito l'urgenza di un vertice straordinario", dice a La Stampa l'ex Presidente del Consiglio, fondatore dell'Ulivo. Quanto alla mancata reazione della Germania alle dichiarazioni di Trump, Prodi lo lega all'idea che "possa essere la Germania a voler abbandonare l'euro"

Condividi
Romano Prodi invita l'Europa a rispondere alle dichiarazioni di Donald Trump che, avverte, "segnano una rivoluzione nei rapporti con l'Ue", e propone di revocare le sanzioni alla Russia per non lasciare al neo-presidente Usa "un rapporto privilegiato" con Mosca.

In un'intervista alla Stampa, l'ex presidente della Commissione ha lamentato che "l'Europa per ora e' inesistente" di fronte alla novita' confermate Trump al suo insediamento: "A me ha meravigliato che nessuno abbia avvertito l'urgenza di un vertice straordinario", ha annotato Prodi.    

L'ex premier suggerisce all'Ue "un contropiede" dicendosi "fortemente convinto" della necessita' di "togliere immediatamente le sanzioni alla Russia" e, nel caso di allentamento dell'impegno Usa nella Nato, chiede di "preparare subito un progetto comune di difesa europea".

Quanto alla mancata reazione della Germania alle dichiarazioni di Trump, Prodi lo lega all'idea che "possa essere la Germania a voler abbandonare l'euro". "Comincia a nascere in me il dubbio che la Germania si tenga una strategia di riserva: fare da sola", ha affermato.

600
Ritorno all'Ulivo? "Può essere un elemento di coesione"
"Non esiste assolutamente" la possibilità di un ritorno in campo di Romano Prodi, "ma in un mondo pieno di crepe l'Ulivo può tornare a essere un elemento di coesione politica e sociale". Lo dice lo stesso ex presidente del Consiglio a 'la Stampa'. "Ho grande fiducia" in Gentiloni, dice tra le altre cose Prodi.       L'ex premier parla di "malessere della classe media, ma anche operaia" e si rivolge alla sinistra spiegando che si deve muovere "anzitutto cercando di capire che cosa accade. Trump si è impadronito di questo malessere, pur appartenendo - lui e i suoi principali collaboratori - alla parte privilegiata della società americana. Il malessere è tale che basta la denuncia, anzi la denuncia più è 'nuda' e meglio è. Se la denuncia ha radici ideologiche non funziona".
Condividi