Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Rovigo-Uccide-la-moglie-e-tenta-suicido-eb2e1be6-b98d-44b5-ac47-bb04c52bd1ba.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Rovigo. Morto l'anziano che aveva tentato il suicidio dopo aver ucciso sua moglie

Si tratterebbe di un omicidio-suicidio concordato, trovata una lettera nella quale la coppia chiede scusa ai familiari per il gesto. L’uomo era ricoverato all’ospedale di Rovigo in condizioni disperate

Condividi

E' deceduto nel pomeriggio all'ospedale di Rovigo l'anziano che stamane ha ucciso la moglie, sparandosi poi con la stessa arma da fuoco, una pistola Beretta. Tino Bellinello, 87 anni, era stato accolto nel nosocomio polesano in condizioni disperate. L'uomo si era sparato alla testa.

Marito e moglie, che vivevano in una villetta in via Gramsci, hanno lasciato una lettera firmata da entrambi e indirizzata ai due figli, nella quale chiedono scusa.

Due colpi di pistola. Con il primo l’87 enne ha ucciso la moglie, 78 anni, con il secondo ha cercato di togliersi la vita. L’ipotesi è quella di un omicidio-suicidio ma non si conoscono ancora le cause del gesto estremo. All'arrivo dei soccorsi la donna era già morta. Poco distante c’era il marito ferito e in condizioni disperate.
 
Gli anziani hanno lasciato una lettera firmata da entrambi, indirizzata ai due figli, nella quale chiedevano scusa. La Beretta utilizzata per il gesto estremo era posseduta regolarmente dall'uomo, ex cacciatore.

Condividi