Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Russia-Duma-contrabbando-formaggi-834654da-8da5-4df4-97b3-b0579fe7bc45.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Violazione delle sanzioni

Accuse alla Duma: formaggi di contrabbando solo per i deputati

Condividi
Il titolare di un’azienda casearia nei pressi di Mosca, Oleg Sirota ha accusato la Duma di aver autorizzato la vendita nello spaccio all’interno della sede parlamentare di  un formaggio d’importazione che è sotto l’embargo e non può essere né importato né venduto sul territorio russo.

Si tratta di un formaggio con la muffa di produzione tedesca bavarese della marca “Dorblu” venduto per circa 40 euro al chilo e prodotto dalla società Käserei Champignon Hofmeister GmbH.

Sull’etichetta della confezione venduta all’interno della Duma ai deputati russi c'è il nome di un produttore russo, ma al giornalista che ha chiamato l'azienda è stato risposto: “Noi non produciamo il formaggio, facciamo solo il preconfezionamento e l’etichettatura”. Così i legislatori russi continuano a gustare le prelibatezze di contrabbando vietate al popolo a causa delle sanzioni che il governo russo, sostenuto dagli stessi deputati della Duma, ha imposto sui prodotti caseari di produzione occidentale, compresi anche i formaggi italiani, per ritorsione alle sanzioni contro Mosca per l'annessione della Crimea. 

Condividi