Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Russia-Putin-Lugovoi-10ff1f75-b0ce-4c86-a004-460703e2f450.html | rainews/live/ | true
MONDO

Putin assegna onorificenza al principale accusato della morte di Litvinenko

Condividi
Il presidente russo Vladimir Putin ha insignito di una medaglia d'onore per "servigi resi alla madrepatria" il principale accusato dell'omicidio dell'ex spia
russa Alexander Litvinenko. Il Cremlino ha diffuso una lista di premiati tra i quali figura Andrei Lugovoi, deputato di un partito nazionalista ricercato da Londra per l'omicidio di Litvinenko nel 2006.

Litvinenko, 43 anni, ex agente del servizio d'intelligence russo FSB divenuto un feroce critico del Cremlino, morì per i danni da radioattività dopo aver bevuto un tè contaminato con polonio-210 in un albergo di Londra durante un incontro con due russi. La Gran Bretagna ha chiesto l'estradizione di Lugovoi per interrogarlo sulla vicenda, insieme a Dmitri Kovtun. Entrambi sono ritenuti agenti del FSB, ma Lugovoi nega. In una lettera dettata dal suo letto di morte, Litvinenko accusò Vladimir Putin di aver ordinato il suo assassinio. Mosca respinge ogni coinvolgimento nel delitto e ha sempre negato l'estradizione di Lugovoi.

Il Cremlino ha reso noto che Lugovoi viene premiato con l'onorificenza per "il suo grande contributo allo sviluppo del sistema parlamentare russo e al suo ruolo legislativo attivo".

Lugovoi siede alle Duma nei ranghi del partito Liberal-democratico nazionalista e filo-Cremlino ed è vicepresidente della commissione Sicurezza e anticorruzione. E' stato anche guardia del corpo di vari politici e manager.

Il Cremlino ha assegnato un'onorificenza al merito anche al leader ceceno Ramzan Kadyrov per "il suo servizio pubblico attivo e per i molti anni di lavoro coscienzioso". Ieri la magistratura russa ha incriminato un ex ufficiale di polizia di origine cecena di aver ucciso l'oppositore del Cremlino Boris Nemtsov.
Condividi