MONDO

Caccia all'uomo

Russia, notte d'amore con uno sconosciuto: lei lo denuncia. Violenza? No, colpo di fulmine

Varvara K., la giovane dottoressa russa (social network russo)
Condividi
Varvara K., 25 anni, lavora come terapeuta in una nota clinica medica privata, e la notte di Capodanno ha avuto un'avventura che non dimenticherà mai più.

Durante una festa in un night club la notte del 31 dicembre, infatti, la ragazza, completamente ubriaca, ha conosciuto un ragazzo col quale ha ballato e continuato a bere. Per poco però. La serata infatti è finita quasi subito a casa della dottoressa.

Il giorno dopo al locale posto di polizia Varvara si è presentata in lacrime: ha raccontato dell'incontro, della notte passata insieme con lo sconosciuto e che al risveglio lui era scomparso, senza aver lasciato nè messaggi nè recapiti.

Vista la disperazione, gli agenti hanno subito pensato all'ennesimo caso di violenza. "Assolutamente no!", ha chiarito Varvara: in realtà - ha spiegato - è stata una notte memorabile, un vero e proprio colpo di fulmine, e alla polizia la donna chiedeva 'semplicemente' una mano per rintracciare il giovane latin lover, quanto meno per ringraziarlo per quella straordinaria notte d'amore.
Condividi