Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Russia-rilasciato-Navalny-il-blogger-anti-Putin-c92e560f-03a5-464e-8baa-6526948e7815.html | rainews/live/ | true
MONDO

Mosca

Russia: rilasciato Navalny, il blogger anti Putin

Fermato domenica dalla polizia nella metropolitana, mentre distribuiva volantini per la Marcia di Primavera in programma per il primo marzo

Condividi
Mosca E' stato rilasciato, intorno alla mezzanotte, il blogger e oppositore russo Aleksei Navalny, fermato domenica dalla polizia nella metropolitana di Mosca, mentre distribuiva volantini per la Marcia di Primavera in programma per il primo marzo, ma non ancora autorizzata dal municipio. "Hanno compilato strani protocolli e ci hanno chiesto di tornare domani per completarli", ha scritto su Twitter il collaboratore di Navalny, Nikolai Liaskin, anche lui arrestato nella stessa circostanza. I due, per i quali l'accusa è di "turbativa della quiete pubblica", sono stati rilasciati dopo circa sei ore dal fermo. Secondo alcune fonti, insieme a Navalny e Liaskin sono stati arrestati altri dieci attivisti.

La Marcia di Primavera è stata soprannominata anche 'Marcia anti-crisi', perché incentrata soprattutto sul peggioramento della situazione economica del Paese. Navalny si trovava agli arresti domiciliari, ma contestava la sua detenzione come illegittima dopo aver ottenuto la sospensione anche della seconda condanna a tre anni e mezzo di carcere in un controverso processo per frode nel 2014. L'anno precedente gli erano stati inflitti cinque anni, sempre con la condizionale, per un altro controverso processo per malversazione. A metà gennaio il blogger era stato prelevato da agenti del comitato investigativo nell'ambito di una nuova inchiesta sul furto di un quadro, ma in realtà gli inquirenti avevano nel mirino la sua Fondazione contro la corruzione.
Condividi