Original qstring: print | /dl/rainews/articoli/Russia-uomo-inonda-con-il-mercurio-l-appartamento-dei-vicini-di-casa-62cee64d-fcde-433e-8882-904ddc6374f6.html | rainews/live/ | (none)
Rai News
MONDO

Il caso

​Russia: uomo inonda con il mercurio l’appartamento dei vicini di casa

L’uomo si è giustificato affermando di aver tenuto in soffitta il recipiente pieno di mercurio per 12 anni e che l’ha rovesciato accidentalmente, inciampando, quando voleva spostarlo in un altro luogo

Nella città di L'gov, nella Russia europea, un uomo ha inondato l’appartamento dei suoi vicini di casa del piano sottostante con il mercurio.

Quando gli abitanti hanno chiamato il personale specializzato per bonificare l’appartamento, la centralinista aveva mostrato un certo scetticismo: una volta giunti sul posto gli addetti hanno però registrato il superamento del livello consentito di sostanze tossiche, con valori di decine di volte superiori alla norma.

L’uomo si è giustificato affermando di aver tenuto in soffitta il recipiente pieno di mercurio per 12 anni e che l’ha rovesciato accidentalmente, inciampando, quando voleva spostarlo in un altro luogo.

I vicini di casa non credono a questa versione: sostengono che la soffitta ha un portello che avrebbe ostruito il rovesciamento del mercurio nel loro appartamento e accusano il vicino di avvelenamento premeditato.

Ora nell’appartamento sono in corso i lavori di bonifica

Rimane un mistero la provenienza del mercurio e lo scopo del suo stoccaggio in una casa residenziale. La Procura locale ha avviato le indagini sull’accaduto.