Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Russiagate-Rick-Gates-si-dichiara-colpevole-pronto-a-collaborare-con-Mueller-bddc7059-a9ad-43be-801f-61873fe20eba.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

L'inchiesta

Russiagate: Rick Gates, ex top manager di Trump, si dichiara colpevole

Pronto a collaborare con il super procuratore Mueller 

Condividi
Rick Gates, ex consigliere della campagna elettorale di Donald Trump, con il suo socio Paul Manafort, figure al centro del Russiagate, si e' dichiarato colpevole di cospirazione contro gli Stati Uniti e di aver mentito all'Fbi. Non solo. Gates ha annunciato che collaborera' con il procuratore speciale Robert Mueller. E' quanto riferisce la Cnn.

Il 45enne Gates, gia' incriminato a settembre, ieri e' stato accusato di altri 16 capi di imputazione da Mueller. Oggi la decisione di dichiarasi colpevole per la famiglia: "Malgrado il mio iniziale desiderio di difendermi vigorosamente dalle accuse ho avuto un ripensamento. La realta' e' che la lunghezza di questo procedimento legale, i costi e l'atmosfera da circo che abbiamo gia' visto in questo processo sui media sono troppo (da sopportare). Per la mia famiglia sara' meglio se procedero' uscendo da questo processo. La conseguenza di questo sara' un'umiliazione pubblica che al momento sembra un piccolo prezzo da pagare rispetto a quello che i nostri bambini avrebbero dovuto sopportare", si legge nel testo.

Gates, che in autunno si era dichiarato come Manafort "non colpevole", rischiava oltre 10 anni di carcere e di perdere tutti i propri risparmi. La decisione di dichiararsi colpevole, secondo quanto scrive il New York Times, e' un segnale che Gates sia pronto a collaborare con Mueller e il suo team. Collaborazione che potrebbe portare a un importante passo avanti nelle indagini.
Condividi