Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Sabato-di-proteste-a-Parigi-fermati-controlli-Lacrimogeni-alla-stazione-di-Saint-Lazare-gilet-gialli-Clima-pensioni-e-Giornata-del-Patrimonio-cf375105-4c4e-4551-a24f-7cca7fb49172.html | rainews/live/ | true
MONDO

Clima, pensioni, gilet gialli e Giornata del Patrimonio

Sabato di proteste a Parigi, oltre 100 fermati. Lacrimogeni alla stazione di Saint-Lazare

Parigi oggi blindata, con 7.500 poliziotti e gendarmi schierati, per una giornata considerata ad alto rischio a causa del convergere di diversi cortei di manifestanti, fra i quali quelli sul clima e i gilet gialli

Condividi
Annunciate proteste contro la riforma delle pensioni, mentre migliaia di persone si accalcheranno davanti a siti e monumenti per la Giornata del Patrimonio. Intanto, nelle strade più a rischio, prima fra tutti gli Champs-Elysees, hanno fatto ritorno i blindati della gendarmeria e le camionette. Gli appelli dei gilet gialli sui social network si sono moltiplicati, al motto di "tutta la Francia a Parigi". E alcuni attivisti "antagonisti" chiedono la convergenza dei cortei sul clima e sulla giustizia sociale

È salito a più di 100 il numero dei manifestanti fermati nel corso delle proteste dei gilet gialli a Parigi, sulle quali vigilano 7.500 poliziotti. Si teme che i manifestanti violenti siano riusciti ad infiltrarsi in un'altra manifestazione, quella contro i cambiamenti climatici. Nella capitale francese c'è anche un terzo rorteo di protesta, contro la riforma delle pensioni

Diversi gruppi di persone stanno partecipando a manifestazioni non autorizzate nel quartiere di Saint-Lazare e agli Champs-Elysees. La capitale è blindata per le tre manifestazioni in contemporanea indette per oggi, per il clima, contro la riforma delle pensioni e un nuovo appuntamento dei gilet gialli, in concomitanza con la Giornata del Patrimonio. 

La polizia espelle i black bloc dal corteo per il clima
La polizia francese sta facendo fronte, all'inizio della marcia per il clima a Parigi - partita alle 14 dal giardino del Luxembourg - all'infiltrazione di black bloc nel corteo. Le forze dell'ordine denunciano "violenze" commesse da questi individui e - su twitter - invitano i manifestanti ad "emarginarli". Facendo uso di lacrimogeni, la polizia ha respinto il tentativo degli elementi violenti - uno dei quali è stato fotografato e la foto postata su twitter - di unirsi ai manifestanti per il clima. 

Greenpeace lascia corteo per timore violenze
La marcia per il clima a Parigi rischia di degenerare a causa di scontri e presenza di elementi black-bloc. Lungo il percorso, nel quartiere latino, sono state danneggiate banche, agenzie di assicurazione e immobiliari. Sono visibili incendi a Boulevard Saint-Michel. di fronte al clima di tensione, i movimenti ecologisti di Greenpeace e Youth for Climate hanno invitato i loro sostenitori ad abbandonare la manifestazione. 

Lacrimogeni a stazione Saint-Lazare
Un folto gruppo di gilet gialli si è riunito sul piazzale della stazione Saint-Lazare in una manifestazione non autorizzata; la polizia ha risposto lanciando lacrimogeni per disperderli. Altro raduno non autorizzato a Place de la Madeleine, da dove - riferisce Le Parisien - i manifestanti si sono ritirati urlando slogan contro il presidente francese, Emmanuel Macron.     

Le tre manifestazioni
La capitale è blindata con 7.500 agenti schierati per rispondere alle tre diverse manifestazioni nazionali: per il clima, contro la riforma delle pensioni e una nuova marcia dei gilet gialli. Tutto ciò in concomitanza con la Giornata del Patrimonio, iniziativa culturale di apertura di palazzi storici, tra cui l'Eliseo. Diverse linee della metro sono state bloccate, così come alcuni siti istituzionali e turistici. 
Condividi