Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Salvini-nessuna-retromarcia-sulla-Manovra-anche-se-sale-lo-spread-19398540-448f-43d4-a568-a8c74cf0154d.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

Vicepremier a Radio Anch'io

Salvini "corregge" Di Maio: 8 e non 10 miliardi sul reddito di cittadinanza. E' guerra di cifre

Il leader M5s conferma: i miliardi per il reddito di cittadinanza sono 10

Condividi
Il governo terrà duro sulla Manovra economica anche se lo spread dovesse continuare a salire. Lo assicura Matteo Salvini. "No, non faremo marcia indietro" sul Def, ha detto intervistato a Radio Anch'io il ministro dell'Interno. "Se tagli le tasse - ha aggiunto - aiuti la crescita, noi puntiamo a un'Italia che non cresce dello zero virgola, ma del due, del due e mezzo".  "Questa è una manovra che punta a far ripartire il lavoro", aggiunge Salvini.

8 miliardi sul reddito di cittadinanza
"Nella manovra ci saranno 16 miliardi per i due interventi principali, reddito di cittadinanza e abolizione della legge Fornero. Ma in questa cifra ci saranno anche l'aumento delle pensioni di invalidità, il quoziente familiari, un premio alle famiglie numerose con contributo alla natalità", ha detto il ministro dell'Interno a Radio Anch'io. Quindi non ci sono 10 miliardi per il reddito?, gli è stato chiesto. "Se la matematica non è un'opinione, se ce ne sono 7-8 per la Fornero, ce ne sono 8 per il reddito". 

Pace fiscale non è in manovra, sarà in decreto ad hoc 
La pace fiscale "non è nella manovra, sarà in un decreto ad hoc", chiarisce il vicepremier a Radio anch'io. Il provvedimento non premierà "i furbi" ma "quelli che non ce l'hanno fatta, che hanno fatto la dichiarazione  dei redditi e non sono riusciti a pagare tutto quel che hanno voluto o dovuto: chi scommette del suo, chi è partita iva, rappresentante del commercio ad esempio, si alza la mattina non ha garanzie non ha maternità non ha ferie", ha detto Salvini. 

Ue attacca ma noi abbiamo 60% consensi 
"Questo governo ha il gradimento del 60% degli italiani", torna poi a rispondere Salvini agli attacchi del commissario europeo Pierre Moscovici e del presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker. E in merito al lapsus di Di Maio che aveva detto "vogliamo costringere l'Unione europea a dirci di no alla Manovra", Salvini ha commentato: "Preferisco essere promosso che bocciato". 

Di Maio conferma: 10 miliardi per il reddito di cittadinanza
Sulle cifre previste dalla manovra economica, Radio Radicale ha interpellato il vicepresidente del Consiglio e ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico. Per il 2019 il 2,4% nel rapporto deficit/pil, 20 miliardi di cui 10 per il reddito di cittadinanza, 7 per riformare la legge Fornero, 2 per la Flat tax e 1 miliardo per le assunzioni straordinarie. I numeri sono fissati definitivamente? "Direi proprio di si'", risponde Di Maio.

Di Maio in Senato conferma: 10 miliardi per reddito, 7 per Fornero
"Ci saranno i 10 miliardi per il reddito di cittadinanza, i 7 miliardi per la legge Fornero, il miliardo e mezzo per i truffati delle banche". Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio, in sala stampa in Senato. "Ci saranno tutte le misure e ci saranno i soldi per realizzare tutte le misure che abbiamo promesso. Ce ne saranno così tanti che addirittura ripaghiamo i debiti che ci hanno lasciato i governi del Pd e infatti l'Iva non aumenterà, come avevamo promesso", ha aggiunto.
Condividi