Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Scandalo-pedofilia-si-dimette-arcivescovo-di-Santiago-del-Cile-864359a6-c677-4cac-9ef5-26997df8aed0.html | rainews/live/ | true
MONDO

Ezzati è il settimo vescovo sotto processo in Cile

Scandalo pedofilia, si dimette l'arcivescovo di Santiago del Cile

Ezzati è indagato per presunti occultamenti in vicende di pedofilia riguardanti membri del clero. Lo scorso gennaio la Commissione per i diritti umani del senato cileno aveva approvato la revoca della nazionalità

Condividi
L'arcivescovo di Santiago, il cardinale Ricardo Ezzati Andrello, si è dimesso. Oggi Papa Francesco ha accettato la rinuncia al governo pastorale, nominando amministratore apostolico "sede vacante et ad nutum sanctae sedis" mons. Celestino Aós Braco , finora vescovo di Copiapó. Ezzati, italiano naturalizzato cileno, è indagato per presunti occultamenti in vicende di pedofilia riguardanti membri del clero.

Lo scorso gennaio la Commissione per i diritti umani del senato cileno aveva approvato la revoca della nazionalità cilena concessa per grazia all'Arcivescovo. Ezzati, settimo vescovo sotto processo in Cile, aveva presentato la sua rinuncia il 7 gennaio 2017 al momento di compiere 75 anni. Il sacerdote è stato nominato vescovo da Giovanni Paolo II nel 1996.

Nel 2010 è stato nominato arcivescovo di Santiago del Cile da Benedetto XVI e nel 2014 Bergoglio lo ha creato Cardinale. 
Condividi