Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Scappare-dal-caldo-e-arrivare-alla-fine-del-mondo-viaggio-in-Norvegia-del-Nord-24603a6e-13c9-42fd-9956-caf275aecfa2.html | rainews/live/ | true
ITINERARI

Dalle Isole Lofoten a Capo Nord

Scappare dal caldo e arrivare alla fine del mondo: viaggio in Norvegia del Nord

Un itinerario che va dai villaggi dei pescatori delle Isole Lofoten, alla capitale artica Tromso, fino a raggiungere il punto estremo del continente europeo: Capo Nord

Condividi
di Paola Cutini I meteorologi avvertono sull'arrivo del temuto Anticiclone Nord-Africano con il suo carico di aria calda sahariana in quasi tutta Europa. Arrivare alla 'fine del mondo' può essere una soluzione utile ed estremamente piacevole.

Il sole di mezzanotte
L'estate è il periodo migliore per visitare la Norvegia del Nord, un territorio di oltre 1.500 kilometri dove il giorno che non finisce mai. Nella parte settentrionale del Paese, infatti, si può ammirare il fenomeno del sole di mezzanotte: in prossimità del solstizio estivo, a causa dell'inclinazione dell'asse di rotazione della Terra, a latitudini superiori a 66°33′ l'astro solare non scende mai sotto l'orizzonte, e quindi non cala la notte. D'inverno, invece, si può assistere allo spettacolo dell'Aurora boreale, 

Isole Lofoten
Tra fiordi, montagne e arcipelaghi, scoprire la natura selvaggia è la parte più emozionante del viaggio in Norvegia del Nord. Ne sono un esempio le isole Lofoten, definite dal National Geographic fra le più belle al mondo. Le montagne a picco sul mare proteggono le rorbu (abitazioni tipiche) dei villaggi dei pescatori. Per chi ama una vacanza attiva si possono effettuare battute di pesca con i locali, immersioni o addirittura il surf a Unstad. 

Il merluzzo
Le isole Lofoten, nel Mare di Norvegia, vivono di merluzzo da anni. Il risultato è che ci sono file e file di stoccafissi appesi sui tralicci per essere essiccati all’aria fredda del Nord. I merluzzi vengono poi esportati in tutto il mondo: il 90% arriva in Italia.

Balene e aquile
Spostandosi a Nord il paesaggio cambia e diventa più artico: nelle isole Vesterålen si possono avvistare le balene mentre le aquile volteggiano nel cielo. Partendo da Andenes per un safari fotografico, si vedono enormi capodogli che sbucano dall’acqua e c'è la possibilità di vedere anche foche, balenottere e orche (in base alla stagione).  

Tromso, la capitale artica
Ancora più a Nord si trova la regione di Troms. La città di Tromso è considerata la capitale artica: si trova 350 chilometri a nord del Circolo Polare, circondata da fiordi e montagne, dove c'è la cattedrale più a nord del mondo.   

Capo Nord, il mito degli esploratori
Il viaggio verso la fine del mondo termina a Capo Nord, il punto estremo del continente europeo, da sempre mito di ogni esploratore. Luogo ideale per scappare dal caldo: la temperatura media estiva a Capo Nord di solito si mantiene tra sette e dieci gradi Celsius. E il sole d'estate non tramonta mai per due mesi e mezzo, tra la metà di maggio e la fine di luglio. A Capo Nord, inoltre, le gelide acque dell'Oceano Atlantico e dell'Oceano Artico si mescolano. Il centro visitatori di Capo Nord - Nordkapphallen - tiene diverse mostre durante tutto l'anno. Un film panoramico viene mostrato nel cinema del centro a intervalli regolari. C'è anche una cappella: la St Johannes Kapell, la più settentrionale del mondo e un luogo popolare per matrimoni.
Condividi