Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Scontri-a-Bruxelles-in-manifestazioni-contro-e-pro-migranti-aa0f376f-1a45-4df0-816c-11e63318ec07.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Scontri a Bruxelles in manifestazioni contro e pro migranti

Tensione a Bruxelles, dove circa 5mila persone manifestano contro l'immigrazione mentre in parallelo un altro migliaio è in marcia contro il razzismo. La marcia contro il patto siglato a Marrakech è stata organizzata da associazioni di destra ed estrema destra fiamminghe

Condividi
Scontri in corso a Bruxelles, nel quartiere delle istituzioni europee, tra i partecipanti di due distinte manifestazioni, una pro ed una contro i migranti. La polizia è ricorsa ai gas lacrimogeni e agli idranti davanti alla sede della Commissione europea. La marcia contro il patto siglato a Marrakech, il Global Compact, è stata organizzata da associazioni di destra ed estrema destra fiamminghe.

In piazza ci sarebbero almeno 5.500 persone che protestano contro il patto Onu sui migranti e una contro manifestazione, con un migliaio di persone, che manifestano contro la xenofobia e il razzismo cui si è unito anche un gruppo di gilet gialli.  

La polizia ha arrestato alcuni manifestanti nei dintorni del parco del Cinquantenario, a poche centinaia di metri dalle sedi delle istituzioni europee. 

Le forze dell'ordine sono intervenute caricando una frangia di 200-300 manifestanti, molti a volto coperto, che hanno lanciato petardi, cartelli stradali e insegne sradicate lungo il loro percorso, contro gli agenti. Sono stati usati gli idranti all'altezza di Rond Point Schuman, cuore del quartiere Ue, tra la sede della Commissione e quella del Consiglio.

In primo tempo la manifestazione dell'estrema destra era stata vietata dal governo, ma successivamente il Consiglio di Stato belga aveva dato il via libera


 
Condividi