Original qstring: print | /dl/rainews/articoli/Scontri-al-confine-Israele-Gaza-ucciso-un-medico-palestinese-1853aaae-7032-4f16-8fa3-8357eda190aa.html | rainews/live/ | (none)
Rai News
MONDO

Ue teme un nuovo conflitto

Scontri al confine Israele-Gaza, ucciso un medico palestinese

Fonti palestinesi parlano di decine di feriti

Torna ad incendiarsi lo scontro al confine tra Israele e Gaza. Un medico palestinese è stato ucciso dai proiettili esplosi dai soldati israeliani, durante le violente manifestazioni palestinesi al confine della Striscia. Lo ha fatto sapere il ministero della Salute dell'enclave sotto blocco.

Il medico è stato identificato come Abdullah al-Qatati, volontario nei servizi medici governativi di età compresa fra 20 e 30 anni, colpito al petto a est di Rafah, nel sud del Territorio. Altre decine di persone sarebbero state colpite dagli spari dei soldati di Israele, di cui una è in condizioni critiche perché entratat alla testa, ha riferito ancora il ministero.

Gli scontri al confine e l''uccisione del medico interrompono una breve calma seguita ai gravi scontri delle ultime 48 ore. Dopo che 180 razzi sono stati sparati dalla Striscia di Gaza contro Israele, che ha risposto con pesanti raid aerei, dalle parti è stato concordato un cessate il fuoco non ufficiale in vigore dalle 23 italiane di giovedì. Tre palestinesi sono stati uccisi e sette israeliani sono rimasti feriti in quegli scontri. Oggi migliaia di palestinesi si sono radunati al confine per le nuove proteste settimanali nel quadro della "marcia del ritorno".  

Ue: Gaza e Israele "pericolosamente vicini" a nuovo conflitto
Gaza e Israele sono "pericolosamente vicini" a un nuovo conflitto dopo i recenti scontri avvenuti alla frontiera dell'enclave palestinese con lo Stato ebraico: è quanto ha detto oggi l'Unione europea che chiede che non siano messe a rischio altre vite di civili. "L'escalation di violenze negli ultimi giorni ha portato Gaza e Israele pericolosamente vicini a un nuovo conflitto", ha detto un portavoce dell'Ue in una dichiarazione.