Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Scontro-sui-dazi-Usa-Cina-borse-deboli-f6bf4ec1-4177-4046-b639-72374836ff5c.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Mercati

Scontro sui dazi Usa-Cina: borse deboli

Condividi
di Maria Giovanna Lorena Borse deboli in avvio di seduta nel Vecchio Continente, dopo i ribassi delle piazze asiatiche.
A pesare ancora la guerra dei dazi e le incertezze sull'esito della contesa tra Stati Uniti e Cina.
Milano cede dopo i primi scambi lo 0,45%, con l'attenzione rivolta alle trattative per formare un nuovo governo. Lo spread tra i Btp e i Bund tedeschi risale a 200 punti base, il rendimento dei nostri decennali si attesta all'1,32%.
Fra le altre borse europee, Francoforte segna -0,28%, Parigi -0,26%, mentre l'attività della City londinese è ferma oggi per una festività.
Le tensioni commerciali hanno mandato al tappeto le borse asiatiche stamane: Tokyo ha ceduto il 2,17%, Hong Kong dopo l'ultima serie di manifestazioni e scontri, scivola di 2 punti e mezzo percentuali.
Con i mercati sono sotto pressione, riparte la corsa ai beni rifugio: la quotazione dell'oro schizza ai massimi da 13 anni, a 1.555 dollari per oncia.
Euro infine stabile in avvio di settimana: a 1,1130 nel cambio con il Dollaro.
Condividi