Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Scoperto-il-gene-che-provoca-il-rigetto-nei-trapianti-di-organo-migliorera-la-scelta-dei-donatori-7b410443-4d21-499e-af05-5bca06979603.html | rainews/live/ | true
SCIENZA

New England Journal of Medicine

Scoperto il gene che provoca il rigetto nei trapianti di organo: migliorerà la scelta dei donatori

Copertine del New England Journal of Medicine (dal sito ufficiale libraryhub.nejm.org)
Condividi
Uno studio internazionale ha scoperto un gene che provoca il rigetto nei trapianti di organo.Lo hanno condotto la Columbia University di New York e alcuni centri europei, tra cui Città della Salute e Università di Torino, ed è stato pubblicato sul New England Journal of Medicine. I ricercatori hanno identificato il gene LIMS1 che, quando diverso tra donatore e ricevente, cioè incompatibile, contribuisce a peggiorare la riuscita del trapianto. La scoperta aiuterà a migliorare la scelta dei donatori.

Lo studio, condotto analizzando 2700 coppie di donatore-ricevente di trapianto renale, delle quali 800 a Torino, permetterà di "trovare le combinazioni più compatibili quando si selezionano gli organi da trapiantare. Si potranno quindi migliorare gli abbinamenti tra donatore e ricevente e di conseguenza l'esito dei trapianti", spiega la professoressa Silvia Deaglio, ricercatrice del gruppo di Genetica dei Trapianti dell'Università di Torino.

Lo studio, inoltre "ci ha permesso - prosegue la ricercatrice- di mettere a punto le analisi di laboratorio per intercettare la presenza di anticorpi contro la proteina LIMS1. Potremmo utilizzarle per monitorare i trapianti ed accorgerci dell'eventuale presenza prima dei segni clinici di rigetto, in modo da rendere più efficace la terapia anti-rigetto".
Condividi