Original qstring: print | /dl/rainews/articoli/Scorta-Segre-Mattarella-Contrapposizione-tra-solidarieta-e-odio-non-e-retorica-10ec8054-65b0-43a1-95ef-5d73879212ce.html | rainews/live/ | true
Rai News
ITALIA

"Vicinanza con gli altri, contro arroccamento egoistico"

Liliana Segre, Mattarella: "Se ha bisogno della scorta odio e intolleranza sono concreti"

Il presidente della Repubblica è intervenuto all'inaugurazione dell'anno accademico dell'università Campus Biomedico. "Quando una bimba di colore non viene fatta sedere sull'autobus o quando una donna come Liliana Segre ha bisogno di una scorta,  si capisce che questi non sono interrogativi astratti o retorici"

"La solidarietà, la convivenza, il senso di responsabilità devono contrastare l'intolleranza,l'odio, la contrapposizione". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in riferimento alla scorta data a Liliana Segre, intervenendo all'inaugurazione dell'anno accademico dell'università Campus Biomedico. Mattarella ha preso la parola al termine della cerimonia di inaugurazione in occasione "del 25esimo anno di questa straordinaria avventura scientifica e didattica". Il presidente della Repubblica ha invitato a pensare al futuro rifacendosi a quello che potrebbe desiderare un bambino e quindi "desiderare una vita serena, la convivenza, la vicinanza con gli altri, contro l'arroccamento egoistico".




La contrapposizione tra "solidarietà" da una parte e "intolleranza, odio e contrapposizione" non è "una alternativa retorica. Quando una bimba di colore non viene fatta sedere sull'autobus o quando una donna come Liliana Segre ha bisogno di una scorta,  si capisce che questi non sono interrogativi astratti o retorici".