Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Scossa-di-magnitudo-6-e-6-a-largo-del-Cile-centrale-anziani-morti-di-infarto-948938d9-3ded-405d-9589-a046de70a980.html | rainews/live/ | true
MONDO

Terremoto a circa 400 km a nord di Santiago

Scossa di magnitudo 6.6 al largo del Cile centrale: due anziani morti di infarto

Cile (foto d'archivio Getty)
Condividi
Una scossa di terremoto di magnitudo 6.6 è stata registrata alle 2.32 ora italiana a largo delle coste del Cile centrale, all'altezza della città portuale di Coquimbo che si trova 400 km a nord di Santiago. Ne dà notiziail sito di INGV - Centro nazionale terremoti.   

L'ipocentro è stato localizzato a 61 km di profondità.

Due persone anziane sono morte per infarto in Cile a seguito della forte scossa che secondo l'Ufficio nazionale di emergenza del ministero dell'Interno cileno (Onemi) è stata di magnitudo 6,7 gradi Richter.   

I 'Carabineros' cileni hanno reso noto che non si registrano gravi danni, ma che alcune vie di comunicazione sono bloccate dalla caduta di materiale roccioso.   

In alcuni centri abitati, come la stessa Coquimbo, i media hanno segnalato la fuga precipitosa della popolazione che si è riversata nelle strade nel timore di nuove repliche, che vi sono state ma di minore magnitudo.   

Per quanto riguarda i decessi, essi riguardano un uomo di 70 anni colpito da infarto mentre usciva da un ristorante a Coquimbo, ed una donna di età avanzata che è morta per la stessa causa a La Serena.
Condividi